Vigili del Fuoco

Tragedia a Milano, dove un’anziana signora ha perso la vita in seguito ad un incendio scoppiato tra le mura domestiche. Inutili i tentativi di soccorso della badante, che era in casa con la signora che purtroppo non ce l’ha fatta. Per i Carabinieri, il caso sarebbe un’incidente.

L’incendio causato da una coperta elettrica

È successo questa mattina alle 10 in piazza Sant’Agostino, a Milano. I vicini di casa dell’anziana signora 88enne, che le fonti riportano come originaria di Trieste ma da molti anni a Milano, hanno sentito delle grida provenire dalla sua abitazione, quindi hanno chiamato i soccorsi.


All’arrivo, la tragica scoperta: nell’appartamento della donna era scoppiato un incendio, secondo i primi rilevamenti e testimonianze scaturito da una coperta elettrica che la donna aveva addosso. Le fiamme hanno avvolto la donna, costretta a letto per via di problemi di salute, e non le hanno dato scampo.

La badante ha provato a salvarla

In casa con lei, raccontano numerose fonti, c’era la badante 54enne della donna, originaria del Kirghizistan. La donna si trovava in un’altra stanza al momento dell’incidente, ma è immediatamente corsa nella stanza dell’anziana 88enne quando ha sentito provenire le prime urla.


Malauguratamente, la donna ha aperto la finestra, alimentando così ulteriormente le fiamme che avvolgevano la donna. Ha provato comunque a salvarla togliendo la coperta, riportando così alcune ustioni sulle mani. L’incendio è rimasto circoscritto alla stanza da letto della sfortunata anziana.
La donna è stata portata in ospedale per le cure del caso, mentre secondo le fonti i Carabinieri sarebbero propensi a considerare il caso come un tragico incidente.

Due settimane fa morta una coppia di giovani

Il caso dell’anziana 88enne fa seguito a quanto successo un paio di settimane fa, sempre a Milano.

In zona Navigli una giovane coppia è tragicamente morta a seguito di un incendio, che secondo gli inquirenti poteva essere stato innescato dal cortocircuito di un monopattino elettrico.
Anche per loro purtroppo non c’era stato nulla da fare, nonostante i tentativi di soccorso dei parenti che vivevano nella stanza accanto.

Immagine: Roberto Ferrari (Wikipedia)