vigili del fuoco liguria

La Liguria è di nuovo la prima vittima del maltempo che sta colpendo il Nord Ovest. Per la terza volta in un mese è stata allerta rossa in tutta la regione: si registrano torrenti esondanti, strade chiuse e frane. Situazione particolarmente grave ad Imperia, dove diverse famiglie sarebbero state costrette all’evacuazione a Badalucco, una delle zone più colpite. Il governatore Giovanni Toti ha parlato della “peggiore ondata di maltempo degli ultimi 50 anni“. Questo autunno, ha spiegato il presidente di Regione in conferenza stampa, sono caduti in alcune zone 2300 mm di pioggia, più della media annua su tutta la Liguria.

Liguria, di nuovo allerta rossa

Nonostante l’allerta rossa causata dalle eccezionali precipitazioni in Liguria, si lavora per contenere i danni. Attenzione speciale a Badalucco, provincia di Imperia, dove 6 famiglie in regione Poggio sono state fatte evacuare e si troverebbero ora ospiti di parenti e amici. La strada provinciale 548 fra Taggia e Badalucco è stata riaperta, mentre la A6 rimane chiusa nonostante la cessazione dell’allerta per una frana, su cui è necessario fare accertamenti.

Un’altra giornata di allerta rossa sulla Liguria sta per concludersi, al momento senza gravi criticità. I lavori per la…

Gepostet von Giovanni Toti am Freitag, 20. Dezember 2019

La zona più colpita dalle precipitazioni è tra Sanremo e Imperia, dove i fiumi sono stati i sorvegliati speciali.

Sono stati registrati in media 100 mm di piogge e localmente oltre 290 mm in 12 ore. I venti hanno raggiunto oltre 160 km/h, registrati in località Tana d’Orso, nel genovese.

Nel Levante attese ondate di piena

L’allerta rossa continuerà nel Levante, mentre il resto della Liguria passa all’allerta arancione. Si attendono le piene dei fiumi: a Sanremo è già esondato l’Armea, mentre ci sono stati attimi di paura a San Romolo per delle squadre di soccorritori bloccati da due frane, fortunatamente portati in salvo.

Il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha scritto su Facebook: “Sapevamo che sarebbe stata difficile e così è stato. Quello che abbiamo affrontato per 12 ore è stato un evento con pochi precedenti per l’insieme di più fattori. Se alla fine di questa allerta rossa non siamo a commentare qualche tragedia è perché ha smesso di piovere proprio quando i torrenti erano ormai al limite e perché il sistema di protezione civile sanremese, di cui sono davvero orgoglioso, si è dimostrato ancora una volta all’altezza della situazione“.

Sapevamo che sarebbe stata difficile e così è stato. Un evento eccezionale con punte di quasi 300 mm di pioggia nel…

Gepostet von Alberto Biancheri am Freitag, 20. Dezember 2019