calendario 2020

Il 2020 è alle porte e, calendario alla mano, gli appassionati dei ponti e dei weekend lunghi hanno una sola missione: cercare di capire quanti giorni di vacanza potrebbero risultare.

Purtroppo, ci sarà poco da imbracciare i trolley e prenotare voli aerei: il 2020 regalerà, come si suol dire, “poche gioie”.

Prima parte dell’anno: solo lavoro e poche pause

Partiamo dal principio: se le vacanze di Natale a cavallo tra 2019 e 2020 sono ormai andate, ed ogni prenotazione è già stata fatta con lauto anticipo. Per i primi mesi del 2020 la situazione potrebbe però rivelarsi critica: Pasqua cadrà alta il 12 aprile, mentre il 25 aprile sarà un sabato (addio all’idea di un ponte al caldo e al primo bagno al mare).

Il primo maggio cadrà di venerdì, regalandoci quindi un weekend lungo e niente di più.

Il 2 giugno, festa della Repubblica, ci concederà invece un margine di riposo maggiore in quanto cade di martedì: per chi vuole una vera pausa dallo stress e dai primi frenetici mesi dell’anno, ci sarà la possibilità di fare un piccolo ponte e di avere 4 giorni di vacanza, dal sabato al martedì.

Un estate in risalita

E in estate? Neanche ferragosto ci farà sognare: cadrà di sabato il che vuol dire che si tratta di una buona notizia solo per color che lavorano nel weekend. È però vero che se la vostra idea è quella di usare quel giorno per una gita in spiaggia, dovete considerare che sarà l’idea di molti: sia di coloro che partono per il weekend, sia di coloro che partono per sfruttare Ferragosto. E non si sa se ci sarà in spiaggia cocco per tutti quanti.

Neve e sci? Con moderazione

Un altro sospiro di sollievo potrà essere tirato l’8 dicembre: l’immacolata cade infatti di martedì, il che significa che avremo una nuova possibilità di ponte. 

E a Natale? Lavorare, lavorare, lavorare: il 25 dicembre è un venerdì, quindi non ci sarà neanche Santo Stefano. 

Insomma, che dire: nel 2020 occorrerà puntare tutto sulle settimane bianche d’inverno e sulle vacanze estive. Mano ai biglietti aerei: prima si prenota, meglio è!