La prestigiosa Accademia di ballo di Vienna nella bufera per abusi sugli studenti: avrebbe incoraggiato minorenni a fumare e digiunare per dimagrire (Immagine di repertorio)

Appena diffusa la notizia, si è scatenata la bufera sull’Accademia di Ballo di Vienna. La prestigiosa scuola avrebbe, secondo le accuse, spinto dei bambini a fumare e a digiunare affinché dimagrissero. Le indagini sulla condotta dell’Accademia son state condotte da una commissione austriaca che si occupa dei casi di abusi su minori. Lo fa sapere il quotidiano britannico The Guardian.

Abusi fisici e psichici sugli studenti

Lo scandalo risale ad aprile, quando un report giornalistico accusò l’Accademia della Vienna State Opera di infliggere abusi mentali e fisici sui suoi studenti, comprese aggressioni sessuali.

Il settimanale viennese Falter ha successivamente pubblicato un’inchiesta dettagliata sottolineando i metodi da XIX secolo dell’Accademia. Dalle accuse emergono percosse, ragazzini tirati per i capelli, fatti sanguinare, umiliazioni di vario genere e casi di anoressia indotta dallo stress.

La commissione governativa che ha condotto le indagini

L’Accademia, nata nel 1771, è una delle più prestigiose d’Europa e attira artisti da ogni angolo del globo. Una commissione governativa, prosegue il Guardian, ha confermato in questi giorni la mancanza di cure mediche fornite agli studenti e un generale malessere fra i più giovani.

La commissione fa capo a Susanne Reindl-Krauskopf, la quale ha affermato di aver ricevuto testimonianze di bambini e adolescenti invitati a fumare per stare magri. La Commissione sarebbe giunta a queste conclusioni dopo aver tenuto 16 sedute d’intervista con 24 persone. “È chiaro che questi giovani non siano sufficientemente protetti da discriminazione, negligenza e conseguenze mediche negative, ha proseguito Reindl-Krauskopf, la quale ha poi puntato il dito direttamente contro il direttore dell’Accademia Dominique Meyer.

Il direttore Meyer andrà alla Scala di Milano

Meyer, già direttore dell’Opera di Parigi e di quella di Losanna, è stato nominato lo scorso giugno come prossimo sovrintendente del Teatro della Scala di Milano.

Entrerà in carica nel giugno 2021, prendendo il posto dell’austriaco Alexander Pereira. Quando lo scandalo dell’Accademia viennese è scoppiato, è stato Meyer a richiedere un’indagine completa sull’accaduto. In merito a quanto emerso dalle investigazioni, ha affermato di voler analizzare con calma e dettagliatamente il report sui presunti abusi subiti dagli studenti dell’Accademia. Da quando son scattate le accuse, l’Accademia ha tuttavia introdotto un corso per insegnare agli studenti una corretta alimentazione e ha assunto degli psicologici a supporto dei ragazzi.

Ma per la commissione governativa queste misure restano insufficienti.