Cronaca

Roma: 17 autisti Atac licenziati, positivi ai test anti-droga

Dal 2018 sono 6mila gli autisti controllati, i licenziati facevano parte dei nuovi 250 assunti
tram roma

Autisti dei mezzi pubblici di Atac risultati positivi ai test anti-droga, due di loro erano appena stati assunti e immediatamente licenziati. È questo quanto emerso da un’indagine della polizia municipalizzata di Roma e resa nota da Il Messaggero; sono 17 i risultati positivi ai test.

Autisti Atac appena assunti licenziati

Dei 17 autisti positivi alle droghe, due di loro erano stati assunti da meno di 24 ore; il loro contratto è stato immediatamente reciso. Nessuna pietà dunque sembra essere la politica dell’azienda che conta un debito di 1,4 miliardi.

I controlli a tappeto sono frutto della nuova politica di risanamento del presidente e amministratore delegato dell’azienda Paolo Simioni.

6mila autisti controllati

Ogni anno sono 3mila i conducenti che random subiscono i controlli, nella maggiorparte dei casi avvengono proprio durante il turno.

Dal 2018 a oggi sono stati 6mila gli autisti sottoposti ai controlli, i licenziati sono risultati positivi a sostanze stupefacenti quali hashsh, cocaina e marijuana.

Su uno di loro era stato chiuso un occhio

Sempre secondo quanto riferisce Il Messaggero, uno dei 17 autisti licenziati era già stato graziato.

Infatti si era presentato al concorso senza dichiarare dei precedenti penali; averli infatti preclude la possibilità di candidarsi. Nonostante ciò, non erano passate neanche 24 ore dall’assunzione che l’uomo è risulto positivo ai test anti-droga.

Un test psico-attitudinale

L’ autista faceva parte dei 250 neo-assunti a seguito del recente concorso, nel quale è presente anche un test psico-attitudinale. Un colloquio con un esperto in grado di capire quanto il candidato potesse essere in grado di reggere la pressione.

Successivamente si passa alle prove di guida, durante la quale viene valutata la possibilità di fare o meno il test.

Potrebbe interessarti