medici in sala operatoria

A Bari una donna è stata operata per una sospetta protuberanza sulla pancia, rivelatasi essere un tumore ovarico da oltre 20 kg. La donna ora sta bene e il suo caso ha sorpreso parecchio i medici che l’hanno operata.

La pancia della donna ha cominciato a crescere

A riportare la vicenda è direttamente l’ospedale in questione, l’Ente Ecclesiastico Ospedale Francesco Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari). Qualche giorno fa è stato reso noto che una giovane donna è stata sottoposta ad un intervento d’urgenza. Aveva notato che una strana protuberanza alla pancia e lamentava un senso di peso addominale, ma non è subito ricorsa alle cure ospedaliere.

Quando le dimensioni hanno raggiunto un livello preoccupante, allora si è rivolta ai medici dell’ospedale Miulli.
Qui una tac ha rilevato un cancro ovarico di enorme dimensioni. La donna è operata d’urgenza da un equipe di medici specializzata.

Asportata una massa da 20 kg

All’incredibile intervento di citoriduzione addominale hanno preso parte diversi medici, tra cui il Dott. Vito Carone e il Dott. Luca Leone del reparto di Ginecologia Oncologica diretta dal Dott. Francesco Legge, e si sono avvalsi del prezioso contribuito della dott.ssa Ivana Brunetti della U.O.C.

di Medicina Perioperatoria del Miulli diretta dal dott. Vito Delmonte.
Al termine della delicata e sorprendente operazione, i medici hanno asportato una massa dal peso totale di 20 kg. Tanto era arrivata a pesare quella protuberanza inizialmente ignorata, che dalle ovaie della donna era cresciuta a dismisura. Il tumore alle ovaie, tra i mali più comuni, è in grado di crescere molto velocemente e così è stato per la paziente pugliese, che tuttavia se l’è cavata.
L’ospedale ha poi fatto sapere che la donna è stata dimessa già 4 giorni dopo l’intervento ed è in buone condizioni di salute.

Non è record del mondo

È andata bene anche ad un altro malato di Treviso, cui a settembre hanno asportato 5 kg di tumore dal fegato. Per quanto sia sorprendente, però, il caso di Bari non è neppure vicino a essere un record del mondo. Sfogliando il libro Guinness World Record del 2004, si apprende che nel 1991 una paziente fu operata dello stesso tipo di cancro. In quel caso, la dr.ssa Katherine O’Hanlan asportò ben 137.6 kg di tumore dalle ovaie di una donna, poi guarita completamente.

Record o meno, l’ospedale sottolinea giustamente l’importanza delle visite di controllo. Particolare attenzione va riservata all’aumento della circonferenza addominale, che potrebbe coincidere infatti con un tumore ovarico.