giovanni custodero

Il dolore è diventato talmente insormontabile che l’unica alternativa è l’incoscienza, per non poterlo sentire. Giovanni Custodero, ex calciatore, da anni cerca di guarire da un sarcoma osseo che gli ha tolto molto, quasi tutto, ed ora gli impedisce di vivere: così, ha annunciato su Facebook di aver deciso di essere messo in coma farmacologico, per non dover sopportare l’inimmaginabile.

Affetto da un sarcoma da anni

Le sue parole sono ricche di forza, nonostante sia stremato da una battaglia infinita. 27 anni, ex giocatore di calcio a 5 in C2 per il Fasano (è residente a Pezze di Greco, nel Brindisino), Giovanni ha subito l’amputazione della gamba sinistra per via della malattia ed è stato sottoposto a diversi estenuanti cicli di chemio e radio.

L’annuncio su Facebook

Oggi ha scritto ai suoi amici e follower di Facebook: “Ebbene si, eccoci arrivati alla battaglia finale, siamo io e lui, uno dinanzi all’altro.. ed io lo guardo in faccia.. capisco che è forte dell’energia con la quale l’ho nutrito in questi anni, mentre io sono ormai stanco. Ho deciso di trascorrere le feste lontano dai social ma accanto alle persone per me più importanti”.

Le notizie, purtroppo, non sono le migliori: “Peró, ora che le feste sono finite, ed insieme a loro anche l’ultimo granello di forza che mi restava, ho deciso che non posso continuare a far prevalere il dolore fisico e la sofferenza su ciò che il destino ha in serbo per me”.

Poi, la notizia peggiore: “Da domani sarò sedato e potrò alleviare il mio malessere. Spero di essere stato d’aiuto a molte persone. Per questo voglio per l’ultima volta ringraziarvi per ciò che siete stati, siete e sarete sempre: LA MIA FORZA”.