giovanni custodero

È morto Giovanni Custodero, il calciatore 26enne di Fasano colpito da una rara forma di sarcoma osseo. Il giovane aveva annunciato di aver scelto la sedazione farmacologica perché era ormai impossibile sopportare il terribile dolore che la malattia gli procurava.

Giovanni Custodero: morto l’ex calciatore in coma farmacologica

Tantissimi i messaggi di cordoglio che arrivano alla famiglia di Giovanni Custodero in questo momento. Il 26enne, in coma farmacologico dal 6 gennaio, è venuto a mancare a causa del cancro. La sua storia aveva colpito moltissime persone per le gravi sofferenze che Custodero stava fronteggiando e per il coraggio che aveva sempre continuato a mostrare di fronte alla malattia.

Il messaggio d’amore del guerriero sorridente

La speranza non è mai mancata a Giovanni Custodero, neanche dopo la scoperta del sarcoma osseo che gli ha stravolto la vita. Portiere nella squadra di calcio A 5 del Cocoon di Fasano, a 24 anni gli diagnosticano la malattia, che lo costringe all’amputazione della gamba fin sotto il ginocchio. Il messaggio che vuole condividere sui social, dove racconta della sua lotta, è che ognuno ha la forza di affrontare gli ostacoli della vita, per quanto terribili possano sembrare.

Come racconta la fidanzata Luana Amati su Facebook, Giovanni diventa un punto di riferimento per chi combatte come lui contro il cancro. I cicli costanti di radioterapia e chemioterapia non gli tolgono il sorriso e l’amore per la vita. “Chi non sorriderebbe di fronte ad un dono del genere? Cosa c’è di più bello di trascorrere un giorno in più con le persone che ami, di passare del tempo con quegli amici di una vita, di ascoltare e cantare a squarciagola quella canzone che ti piace, di sentire il rumore della pioggia in una giornata di tempesta o delle onde contro gli scogli in una serata in riva al mare?

“, sono le sue parole, “Che senso ha stare a pensare alle cose brutte che la vita ci mette davanti quando basta solo aprire gli occhi e guardare oltre le nostre paure per accorgerci di quante cose belle ci circondano?“.

?QUESTA È LA LETTERA UFFICIALE SCRITTA DALLA FAMIGLIA?In queste ultime ore migliaia di post e articoli di giornale…

Gepostet von Luana Amati am Mittwoch, 8. Januar 2020