Bruno e Gianluca Arena in primo piano

Bruno Arena, la chioma riccia del duo comico de I Fichi d’India, ha compiuto 63 anni il 12 gennaio e quale miglior modo di festeggiare se non lavorare per il cinema al fianco del figlio Gianluca. Il titolo del film è Uno di noi, commedia d’azione che uscirà nel 2021.

Bruno e Gianluca Arena insieme sul grande schermo

Gianluca Arena, figlio del comico Bruno, ha ereditato dal padre il talento per il cabaret. Ha seguito le orme del padre non solo per quanto riguarda la vena comica ma anche per quel che concerne l’esperienza cinematografica.

Padre e figlio, infatti, reciteranno insieme nel film Uno di noi, in uscita a gennaio 2021.

Le riprese inizieranno in estate, secondo quanto annunciato da Gianluca Arena all’evento Music & Comedy for Peba Onlus lo scorso dicembre. La rosa del cast non è ancora completa, ma per il momento l’annuncio di Gianluca ha rallegrato tutti i fan di Bruno Arena, i quali finalmente potranno rivedere in scena l’artista milanese. Per quanto riguarda la trama, pare che si tratti di una action comedy a cura di ADE Production and Associated Producers.

Il ritorno in scena dopo l’aneurisma del 2013

Il 17 gennaio 2013, pochi giorni dopo il suo compleanno, Bruno Arena viene colpito da un’emorragia cerebrale. Esce dal coma il 1° marzo e da quel momento ha inizio una lunga riabilitazione che lo tiene lontano dal piccolo e dal grande schermo. A distanza di 7 anni arriva la notizia del suo ritorno al cinema in compagnia del figlio.

Il comico ha alle spalle una carriera che lo ha reso noto al pubblico italiano, specialmente grazie alla partecipazione a Zelig insieme alla sua spalla nel duo I Fichi d’India, Max Cavallari.

Bruno Arena condivide il successo cinematografico sempre al fianco del collega Max Cavallari con il film Amici Ahrarara, il duo dei Fichi d’India partecipa anche a cinepanettoni con Christian De Sica e Massimo Boldi. Amato da pubblico e colleghi, il comico è riuscito a superare una dramma con il sorriso, lo stesso sorriso che fa sorgere grazie alla sua travolgente comicità.