asilo matera

Un altro tremendo caso di abusi in un asilo, questa volta avvenuto a Matera. I piccoli venivano maltrattati in maniera talmente sistematica che ormai avevano paura anche quando i loro stessi genitori si avvicinavano a loro per una carezza o un bacio, per paura che potessero essere vittime di schiaffi.

Per i maltrattamenti è stata accusata una maestra di 64 anni che al momento ha ricevuto un provvedimento di interdizione dell’esercizio professionale per 6 mesi.

Le accuse a suo carico sono di maltrattamenti aggravati dal fatto di essere ai danni di minori.

Schiaffi e minacce continui

Li schiaffeggiava, a volte a due mani: li sbatteva contro il muro e li costringeva stare con la testa abbassata sul tavolo, mentre gli urlava contro strattonandoli e minacciandoli. I piccoli dell’asilo di Matera erano terrorizzati, e la loro paura era diventata ormai evidente anche a casa dove non si lasciavano toccare dai loro genitori. 

Le famiglie dei piccoli hanno dunque deciso a un certo punto di denunciare la situazione, e come spesso accade, la polizia ha deciso di installare telecamere per monitorare la situazione. I video e gli audio registrati hanno mostrato come i maltrattamenti fossero accesi e frequenti, e come i piccoli fossero profondamente impauriti.

Richiamava “ordine e disciplina”

Trattandosi di bambini dell’asilo i piccoli erano ovviamente molto attivi e l’insegnante usava la violenza come metodo di contenimento: li minacciava, li strattonava e invocava un presunto “ordine e disciplina”. I suoi comportamenti hanno avuto risvolti drammatici, in quanto hanno arrecato gravi danni all’equilibrio psico.fisico dei bambini.

Il Gip di Matera, a conclusione delle indagini, ha emesso il provvedimento nei confronti dell’insegnante.