Vasca da bagno

Una famiglia nel milanese sta vivendo in queste ore la peggiore delle tragedie: la bambina di 6 anni è morta dopo essere svenuta nella vasca da bagno. I soccorsi avevano provato a salvarla, ma dopo 3 giorni di terapia intensiva la piccola è spirata. Al momento non risultano indagati i genitori.

Svenuta nella vasca e finita sott’acqua

Il drammatico fatto è successo venerdì 17 gennaio, nel paesino milanese di Pozzo d’Adda. Qui, riportano le fonti locali, una bambina di 6 anni è svenuta mentre si trovava nella vasca da bagno. In quel momento in casa con lei c’erano i genitori, padre e madre, ma si trovavano in altre stanze della casa.

La madre sarebbe quindi entrata in bagno per controllare la figlia e qui la tragica scoperta. La bambina era sotto il livello dell’acqua, svenuta da tempo, forse a causa di un malore. Il caso ricorda quello della madre che ha trovato la figlia di 10 anni folgorata nella vasca, poche settimane fa. Immediato il ricorso ai soccorsi e il trasporto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove la bimba è arrivata in arresto cardiaco.

Tuttavia, la situazione è cambiata per il peggio.

Morta in ospedale dopo 3 giorni

Le cronache locali che hanno seguito da vicino la vicenda avevano inizialmente lasciato uno spiraglio di speranza: all’arrivo in ospedale le sue condizioni erano critiche, ma stabili. Col passare delle ore, tuttavia, la situazione si sarebbe aggravata e domenica 19 gennaio la bambina è morta, a soli 6 anni. Le fonti riportano che la bambina potrebbe aver avuto precedenti problemi di salute e che era già stata operata in passato. Al momento non si sa se le due cose siano correlate, spetterà agli accertamenti rivelarlo.

La vicenda che ha colpito la famiglia di Pozzo d’Adda non sembra al momento tramutarsi in un’indagine a carico dei genitori. Le fonti riportano infatti che i Carabinieri di Vaprio, al momento, non hanno aperto fascicoli nei loro confronti. Una tragica fatalità, su cui tuttavia bisogna fare ancora luce.