Spettacolo

Il testo di “Sincero”, la canzone di Morgan e Bugo a Sanremo 2020

Morgan e Bugo, il duo che sul palco di Sanremo 2020 ha voglia di portare modernità e divertimento giocando con le parole: il testo di Sincero, la loro canzone in gara al Festival
morgan e bugo

Certo non la prima volta per Morgan, ma sicuramente l’unica per Bugo: il duo approda sul palco di Sanremo 2020 con una canzone che definiscono “moderna”. Il testo di Sincero, la canzone con la quale la coppia sogna di catturare il consenso del Festival.

Morgan e Bugo, il duo che con Sincero vuole stupire

È una canzone che può parlare di tante cose e infatti parla di tante cose, che ha tante belle frasi, apparentemente scollegate tra loro, ma tenute insieme dal fatto che sono belle” sono le parole che Bugo, nome d’arte di Christian Bugatti, a cui si aggiunge il parere di Morgan. “Sicuramente vi divertirete ad ascoltarla“, promette il cantautore che ne disvela la tematica: l’amicizia.

In quanto all’esibizione sul palco, le aspettative sono alte: “Sul palco dell’Ariston cercheremo di stupire“. Il testo di Sincero, canzone in gara a Sanremo 2020 svelato da TvSorrisi&Canzoni.

Il testo di Sincero:

Le buone intenzioni, l’educazione 
La tua foto profilo, buongiorno e buonasera 
E la gratitudine, le circostanze 
Bevi se vuoi ma fallo responsabilmente 
Rimetti in ordine tutte le cose.

 Lavati i denti e non provare invidia 
Non lamentarti che c’è sempre peggio
Ricorda che devi fare benzina 
Ma sono solo io 
E mica lo sapevo 
Volevo fare il cantante 
Delle canzoni inglesi.

Così nessuno capiva che dicevo 
Vestirmi male e andare sempre in crisi 
E invece faccio sorrisi ad ogni scemo 
Sono sincero me l’hai chiesto tu 
Ma non ti piace più 
Scegli il vestito migliore per il matrimonio 
Del tuo amico con gli occhi tristi.

Vai in palestra a sudare la colpa 
Chiedi un parere anonimo e alcolista
Trovati un bar che sarà la tua chiesa
Odia qualcuno per stare un po’ meglio 
Odia qualcuno che sembra stia meglio 
E un figlio di puttana chiamalo fratello.

Ma sono solo io 
Non so chi mi credevo 
Volevo fare il cantante 
Delle canzoni inglesi 
Così nessuno capiva che dicevo 
Vestirmi male e andare sempre in crisi.

 E invece faccio sorrisi ad ogni scemo 
Sono sincero me l’hai chiesto tu 
Ma non ti piace più 
Abbassa la testa, lavora duro 
Paga le tasse buono buono 
Mangia bio nei piatti in piombo 
Vivi al paese col passaporto

Ascolta la musica dei cantautori 
Fatti un tatoo, esprimi opinioni 
Anche se affoghi rispondi sempre 
Tutto alla grande 
Però di te m’importa veramente 
Aldilà di queste stupide ambizioni 
Il tuo colore preferito è il verde 
Saremo vecchi indubbiamente ma forse meno soli.

 Volevo fare il cantante   
Delle canzoni inglesi 
Così nessuno capiva che dicevo 
Essere alcolizzato spaccare i camerini 
E invece batto il cinque come uno scemo 
Sono sincero me l’hai chiesto tu 
Sono sincero me l’hai chiesto tu
Ma non ti piace più 
Ma non ti piace più
Ma non ti piace

Potrebbe interessarti