Onde sismiche

Cuba, è di questi minuti la notizia di una violenta scossa di terremoto. I sismografi hanno registrato valori altissimi, da un primissimo bilancio non risultano vittime, ma le autorità hanno lanciato un’allerta tsunami.

Una seconda scossa è stata registrata dai sismografi in Albania. La zona colpita è la costa, insieme alla città di Durazzo. L’intera area era stata già gravemente colpita lo scorso novembre.

Violento terremoto a Cuba

Ad annunciarlo lo U.S. Geological Survey; il movimento tellurico è stato registrato dai sensori intorno alle 14.10 ore locali (circa le otto orario italiano), con magnitudo 7.7 ed epicentro a circa 10 km di profondità al largo delle coste della Giamaica.

La scossa è stata avvertita in tutto l’arcipelago caraibico, in Giamaica, in Honduras, in Messico e nella città di Miami.

La città di Miami ha dato il via all’evacuazione delle strutture site nella zona limitrofa alla costa.

Rientrata l’allerta tsunami

AGGIORNAMENTO DELLO ORE 23- A poche ore dalla scossa di magnitudo 7.7 è stata revocata l’allerta tsunami. L’annuncio è arrivato dai canali ufficiali del Centro di allerta nel Pacifico; la misura preventiva era rivolta a Cubam Honduras, Messico, Belize, Isole Cayman e Giamaica.

Il Sisma è stato avvertito anche in Brasile e a Miami, dove molte persone si sono riversate in strada non appena sentita la scossa.

La terra trema anche in Albania

Circa un’ora dopo la scossa registrata nell’arcipelago caraibico, l’INGV ha segnalato un forte movimento tellurico in Albania. Torna la paura a Durazzo, dove i sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 5.5 intorno alle 21.15 ora locale.

Il terremoto ha avuto epicentro ad una profondità di 13 km ed ha interessato tutta la costa albanese. Al momento non è stato reso noto se entrambe le scosse abbiano causato danni a cose e/o persone.