Cronaca dal Mondo

Indonesia, donna frustata in pubblico: aveva fatto sesso prima del matrimonio

Una ragazza è stata frustata sulla pubblica piazza dopo essere stata scoperta ad avere rapporti sessuali prima del matrimonio. Accade in Indonesia, nella provincia di Aceh, dove la Shària viene rispettata e dove la legge Indonesiana prevede pene corporali per coloro che hanno rapporti sessuali prima di sposarsi. La condanna a subire frustate per reati […]
donna frustata indonesia

Una ragazza è stata frustata sulla pubblica piazza dopo essere stata scoperta ad avere rapporti sessuali prima del matrimonio. Accade in Indonesia, nella provincia di Aceh, dove la Shària viene rispettata e dove la legge Indonesiana prevede pene corporali per coloro che hanno rapporti sessuali prima di sposarsi.

La condanna a subire frustate per reati come il sesso prima del matrimonio non è purtroppo un fatto raro in Indonesia. Fino a poco tempo fa erano solo uomini ad infliggere la punizione, che avveniva -e ancora avviene- davanti ad un folto pubblico ad assistere. Ora le legge è leggermente cambiata ed è stata istituita una squadra di 8 ufficiali di sesso femminile che hanno il compito di infliggere la pena alle donne.

La ragazza punita nella recente occasione era stata trovata in una camera d’albergo con il compagno mentre aveva un rapporto sessuale.

Una condanna dove il boia è una donna

Il condannato viene vestito di bianco, con il capo coperto ed il volto parzialmente nascosto. Le frustate vengono inflitte alla schiena da boia completamente coperti, in modo che la loro sicurezza non sia compromessa.

La pena delle frustate viene spesso inflitta anche a chi viene considerato colpevole di altri reati: tra questi adulterio, gioco d’azzardo, consumo di alcolici e rapporti omosessuali.

Lo scorso anno le foto che girarono il mondo

Lo scorso anno aveva fatto scalpore il caso di un’analoga sentenza emessa nei confronti di una coppia di fidanzati che avevano avuto rapporti sessuali prima del matrimonio, e che erano stati entrambi condannati a 100 colpi di frusta.

Il fotografo Chaideer Mahyuddin aveva filmato l’esecuzione della pena, che si era svolta in uno stadio davanti a tantissime persone. Le foto dei volti addolorati dei due ragazzi (22 anni lei, 19 anni lui) avevano fatto il giro del mondo, scatenando forti polemiche e lo sdegno delle associazioni per i diritti umani.

Spesso prima della condanna a frustate i condannati vengono anche condannati a scontare mesi di prigione, e numerose volte le condanne si svolgono davanti a minorenni ed ai membri delle famiglie dei condannati.

Potrebbe interessarti