Cronaca

Catania, 15enne lavora invece di andare a scuola: denunciata la madre

Una madre di Catania è stata denunciata per aver mandato il figlio 15enne a lavorare invece che a scuola. La donna inoltre prendeva indebitamente il Reddito di Cittadinanza
volante dei carabinieri

I Carabinieri di Catania hanno denunciato una donna di 44 anni perché aveva mandato il figlio a lavorare per 2 euro l’ora, invece di andare regolarmente a scuola. Dopo i controlli, sono emersi altri reati a carico della donna, che tuttavia ha mantenuto la custodia del figlio.

Il figlio lavorava per venditori ambulanti abusivi

La vicenda viene raccontata da numerosi quotidiani locali. Viene riportato infatti che i Carabinieri della Compagnia Librino di Catania hanno effettuato una serie di controlli su una famiglia, scoprendo che una donna 44enne faceva lavorare il figlio per 2 venditori ambulanti abusivi.

Oltre all’abusivismo, il problema è anche che il figlio ha solo 15 anni e quindi sarebbe dovuto essere a scuola. Stando alle fonti locali, già l’anno scorso le forze dell’ordine avevano indagato la donna per motivi simili.

I reati contestati alla madre

Sono numerosi i reati che i Carabinieri di Catania hanno contestato alla madre, anche moglie di un detenuto. Su tutti, quelli per sfruttamento del lavoro minorile e interruzione della scuola d’istruzione dell’obbligo.

Stesso reato contestato anche al padre dei 2 fratellini che gestivano un bar illegale, sempre a Catania.
Tra i lati più incredibili della vicenda, c’è anche che la 44enne si sarebbe fatta consegnare i soldi guadagnati dal figlio di fronte agli agenti di polizia. Nonostante i reati contestati, infatti, la madre ha mantenuto l’affidamento del bambino.

Prendeva indebitamente il Reddito di Cittadinanza

Assieme a lei i Carabinieri hanno denunciato per sfruttamento anche i 2 venditori ambulanti. La donna inoltre sarebbe colpevole anche di un terzo grave reato: truffa aggravata ai danni dello Stato.


Da quanto riportato dalle fonti locali, in fatti, è emerso anche che la donna prendeva il Reddito di Cittadinanza, senza però averne diritto. Tra coloro che hanno approfittato della misura introdotta dal M5S ci sarebbe quindi anche questa madre 44enne di Catania.

Potrebbe interessarti