Spettacolo

Sanremo, il segreto è il feeling tra Amadeus e Fiorello: tutto sulla loro amicizia

35 anni di amicizia tra vacanze ad Ibizia, programmi condotti insieme e matrimoni nel ruolo di testimone. Ecco dove nasce la chimica dei due
Amadeus e Fiorello a Sanremo

Se c’è un ingrediente segreto, in questo minestrone assai apprezzato che è Sanremo 2020, quello è sicuramente il feeling tra Amadeus e Fiorello. Lo showman e il conduttore hanno un’amicizia ultratrentennale alle spalle. Affetto, stima reciproca, fiducia, sintonia: sul palco si vede tutto e i numeri (intesi sia come esibizioni che come dati d’ascolto) funzionano. Ma dove nasce e come si sviluppa questa relazione quasi fraterna?

Dalla radio al Festivalbar insieme

A fare da collante è stata Radio Deejay. Il network, dove entrambi hanno mosso i primi passi, è stato il vivaio dove la loro amicizia ha messo radici a metà degli anni Ottanta.

I due non hanno mai condotto un programma radiofonico insieme, ma si sono divisi – televisivamente parlando – il Festivalbar che hanno presentato, insieme a Federica Panicucci, nel 1993. Un rapporto che li ha sempre visti sostenersi a vicenda professionalmente. Amadeus non ha mai mancato un appuntamento di Fiorello (presente tra i primi anche nell’esperimento di Edicola Fiore), Rosario, dal canto suo, ha tenuto fede alla promessa fatta 35 anni fa, partecipando al Festival dell’amico dopo anni di inviti declinati da parte degli altri conduttori. “Più che amici siamo fratelli” ha detto Fiorello parlando di Amadeus ed elencando tutte le qualità del padrone di casa Sanremo.

Un legame che, naturalmente, si è rafforzato anche e soprattutto senza telecamere.

Post Instagram di Fiorello
Il risveglio di Amadeus a Sanremo nel post Instagram di Fiorello

Quella volta in discoteca ad Ibiza

Non si contano gli aneddoti dei due, qualcuno già rivelato tra palco e conferenza stampa, come quella volta in cui Fiorello ha “salvato” Amadeus in uno dei club più trasgressivi di Ibiza negli anni ’90: “A un certo punto il mio amico Amadeus capisce il divertimento pazzesco che c’è lì, e sale allora su un cubo, non guarda chi ha vicino e dietro e inizia a ballare, non si accorge che è in mezzo a due ballerini di un metro e novanta cadauno, nudi, di colore, con il corredo importantissimo che immaginate.

Uno spet-ta-co-lo.

Io a sbracciarmi: Torna qui. Ma ti rendi conto? E no, lui non si era reso conto. Questo per dirvi di come sia capace di robe terribili. Terribili davvero. Senza rendersene conto”. Fiorello è stato il testimone al matrimonio dell’amico e alla signora Amadeus (sempre presente a Sanremo e orgogliosa del marito) ha detto: “È giusto tu lo sappia, questo ragazzo ha un passato, noi da giovani rimorchiavamo, quando ancora si poteva usare questo termine senza essere crocefissi.

Comunque, tutto quello che ha fatto in quel campo, Amadeus lo deve a me“. I ricordi delle foto che si facevano in vacanza, la gag del braccio di Fiorello che si appoggia al naso: è tutto sul palco. Sanremo è al settantesimo anno, la metà del tempo Fiorello e Amadeus l’hanno passata insieme. E per questo Festival è un valore aggiunto.

Amadeus alla conferenza stampa di Sanremo
Amadeus alla conferenza stampa di Sanremo

Potrebbe interessarti