valentina cuppi e nicola zingaretti all'assemblea pd

L’assemblea straordinaria del Partito Democratico a Roma ha eletto la nuova presidente del partito, la 36enne Valentina Cuppi. Sindaca di Marzabotto, Cuppi è stata candidata dal segretario di Nicola Zingaretti, che ha parlato durante l’assemblea romana di rilancio del Paese e lotta al populismo.

Valentina Cuppi nuova presidente del Partito Democratico

Sono visibilmente molto emozionata“, dichiara la neo presidente del PD, che subentra nella carica a Paolo Gentiloni. “Immaginerete lo stupore quando ho ricevuto questa proposta. Credo che questo stupore mio, di tanti altri, rappresenti il coraggio di questa scelta“.

Cuppi afferma che “la politica non è qualcosa di cui le persone debbano diffidare“, ma è l’incontro con i bisogni dei cittadini che “noi sindaci abbiamo ogni giorno“. La democrazia, continua la presidente, “non potrà mai essere sostituita da piazze virtuali” e indica come strada da seguire il rendere più capillare e partecipativa la democrazia, tramite l’incontro con le persone.

post twitter di valentina cuppi

Valentina Cuppi ha ringraziato le sardine per aver fatto emergere “la voglia di partecipare le persone“, ma ha anche citato i Fridays for Future e le manifestazioni per la liberazione di Patrick Zaki.

Di fronte al ritorno delle barbarie non si può esitare, ci si deve unire e lottare con forza“, continua, ricordando l’orrore del nazifascismo proprio nel suo territorio.

Zingaretti: il pensiero per chi sta combattendo il coronavirus

Interviene sul palco anche il segretario del PD Nicola Zingaretti, che inizia con un pensiero “per tutte quelle donne, gli uomini, quei volontari, operatori, amministratori, infermieri, medici, militari, cittadini impegnati in queste ore a fronteggiare il coronavirus“.

Zingaretti su questo punto dichiara che “È il tempo della scienza. E lo dico anche alla luce di alcune stupide polemiche.

È il tempo della buona sanità, della collaborazione, di non sottovalutare nulla di quanto sta accadendo e di organizzarsi“. Il segretario continua dichiarando che il Paese deve essere unito per fronteggiare questa drammatica emergenza.

post twitter nicola zingaretti

“Avanti uniti e combattivi”

Il segretario si starebbe preparando anche alla battaglia politica, la cui “frenesia, le polemiche, gli scontri non devono distrarci dal cuore dei problemi“.

Il compito del PD, è l’appello, è dare “speranza a questo Paese. Noi guardiamo alle persone, non vogliamo fuggire“. In particolare gli ostacoli di ordine economico e sociale, dichiara Zingaretti citando l’art.

3 della Costituzione, vanno rimossi combattendo contro la politica che diventa ricerca del potere.

Le destre esaltano le paure, giocano con la fragilità e le insicurezze, indicano colpevoli e si ergono a giustizieri“, dichiara il governatore del Lazio, “e con disinvoltura si muovono lasciando i loro disastri agli altri“.