polfer

La notizia di un bimbo abbandonato davanti alla stazione Termini di Roma era arrivata ieri, della madre del bambino però non c’era traccia. Alcune ore dopo la donna è stata invece rintracciata e arrestata.

Donna arrestata

Stando a quanto rivela AdnKronos, la donna sarebbe stata trovata e arrestata a Bologna dalla Polfer con l’accusa di abbandono di minore. Si trovava su un treno partito da Roma e diretto a Monaco. L’altra bambina che era con la donna è stata invece affidata a una struttura a Cento, in provincia di Ferrara.

È una 25enne di Varese

Si tratta di una ragazza di 25 anni originaria di Varese e in fuga verso la Germania.

Secondo quanto emerso finora, la giovane donna ha lasciato il bambino vicino ai capolinea dei bus sull’Esquilino, forse per essere certa che fosse ritrovato quanto prima. Successivamente è fuggita; al momento l’ipotesi più accreditata è quella di una sofferta decisione causata dall’indigenza.

Il piccolo invece sta bene, ha 7 mesi ed è in buone condizioni di salute. Al momento è affidato ai servizi sociali.

L’abbandono del piccolo

Intorno alle 17.30 di ieri viene trovato un passeggino abbandonato in strada, ad un passo dalla stazione Termini della capitale.

 Il piccolo dormiva sereno nel suo passeggino. Alcuni passanti hanno immediatamente allertato la polizia e il 118 che sono intervenuti. Il bambino è stato portato all’ospedale Bambin Gesù, dove è stato visitato.

Alcuni testimoni avrebbero riferito ieri di aver visto accanto al passeggino una donna che teneva per mano un altro bambino, e stando alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, sarebbe una bimba di circa 3 anni. La donna è poi sparita all’interno di Stazione Termini.

Aveva addosso un giubbotto nero e un cappuccio alzato sulla testa.