Pascale e Berlusconi

Negli ultimi giorni, la fine della storia d’amore tra Silvio Berlusconi e Francesca Pascale sta infiammando il gossip italiano. Dopo la nota diffusa da Forza Italia, che sancisce definitivamente la chiusura del loro legame, Francesca Pascale ha rivolto parole di affetto al “suo Presidente non rinunciando, però, ad una frecciatina riguardo il cane Dudù.

La fine della storia tra Pascale e Berlusconi

In questo periodo in cui l’attenzione pubblica sembra tutta rivolta verso l’epidemia di Covid 19, c’è un pettegolezzo che rimbalza da un giornale all’altro. Tramite una nota di Forza Italia, è stato chiarito che non sussiste più alcuna relazione tra Francesca Pascale e Silvio Berlusconi ma che i due sono legati da un rapporto d’affetto e di vera e profonda amicizia.

Da tempo, infatti, al fianco dell’ex Presidente del Consiglio ci sarebbe una nuova donna, la bionda parlamentare Marta Fascina, la quale dormirebbe ad Arcore già da parecchio tempo. I due sono stati paparazzati da Diva e Donna mentre escono da un resort di lusso a Bad Ragaz, in Svizzera. Nelle immagini, inoltre, appaiono anche gli amati cagnolini di Francesca Pascale.

L’ex compagna di Berlusconi gli ha augurato tutta la felicità del mondo ma afferma: “Mi fa simpatia vedere un deputato della Repubblica portare a spasso il mio cagnolino ma va bene così”. In effetti, Francesca Pascale si è sempre presa cura di Dudù e Dudina, diventandone a tutti gli effetti la padrona.

Il cane Dudù potrebbe riunire la coppia

Dudù e Dudina hanno da sempre avuto un ruolo centrale nella relazione tra Silvio Berlusconi e Francesca Pascale. Tempo fa,  i due erano stati criticati dall’AIDAA, che li accusava di dare troppi dolci ai due animali.

Queste accuse furono rispedite al mittente, anche grazie al parere dei veterinari dei due animali. Tuttavia, paradossalmente, Dudù potrebbe avere ancora voce in capitolo per il rapporto tra Francesca e Silvio. L’AIDAA si è detta preoccupata del fatto che la rottura dei due possa, inevitabilmente, privare Dudù di una delle figure fondamentali della sua vita.

Lorenzo Croce, però, il presidente dell’Associazione dice: “Una soluzione c’è ed è quella di un affido condiviso tra loro, con la possibilità che il cagnolino senta il meno possibile il distacco tra i due.

Certo, è buona cosa che anche la nuova amica del presidente se ne prenda cura, ma credo che la cosa migliore è che il cane possa vivere dei momenti di condivisione con i due proprietari”. Che Dudù possa portare ad un riavvicinamento tra Silvio Berlusconi e Francesca Pascale?