primo piano del governatore Michele Emiliano

Dopo la fuga di notizie di ieri notte sulla bozza del decreto del governo per contenere il coronavirus, ci sono stati momenti di panico tra i tanti cittadini del Sud che vivono nelle zone rosse. Si è scatenata una vera e propria fuga dalle 14 province isolate dal decreto e si teme che le persone che di ritorno possano contribuire alla diffusione del contagio.

Il primo a prendere provvedimenti nella notte è stato Michele Emiliano, governatore della Puglia. Gli altri presidenti di Regione del Meridione hanno seguito l’esempio e disposto ordinanze per chi torna a casa dal Nord Italia.

Si richiedono misure restrittive anche per tranquillizzare i cittadini meridionali, tra i quali al momento ci sono stati contagi contenuti.

Emiliano: “Arresto per chi non rispetta l’ordinanza”

Il governatore della Puglia alle 2 di questa mattina ha rilasciato un’ordinanza per contenere i possibili effetti dei tanti pugliesi di ritorno dal Nord Italia. Poco fa, Emiliano in un videomessaggio ha ulteriormente chiarito la situazione per chi si è allontanato dalle zone rosse.

I treni sono stati presi d’assalto e non possiamo calcolare quante persone si stanno muovendo con mezzi privati“, dichiara il governatore, “Ecco perché abbiamo adottato un provvedimento molto severo ma necessario“.

ORDINANZA REGIONE PUGLIA

MESSAGGIO PER CHI È RIENTRATO IN PUGLIA A PARTIRE DAL 7 MARZOSE SEI TORNATO IN PUGLIA DA:Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio- Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia PER SOGGIORNARE A CASA O NEL TUO DOMICILIO HAI L’OBBLIGO DI:✅ restare a casa o domicilio in ISOLAMENTO per 14 giorni✅ chiamare subito il tuo medico curante o compilare il modulo on line per dichiarare di essere rientrato in Puglia (link al modulo: https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus);✅ non spostarti e viaggiare per 14 giorni;✅ rimanere raggiungibile per le attività di sorveglianza;✅ avvertire subito il tuo medico o l’operatore di sanità pubblica se compaiono sintomi. ? RISPETTARE L’ORDINANZA È NECESSARIO PER CONTENERE IL CONTAGIO DEL VIRUS.SE NON RISPETTI L’ORDINANZA COMMETTI UN REATO E SEI PASSIBILE DI AZIONE PENALE.➡ Il testo completo dell'ordinanza è disponibile su: http://rpu.gl/ord-080320-1130

Gepostet von Michele Emiliano am Sonntag, 8. März 2020

Quarantena per chi torna dalle zone rosse

La Regione Puglia ha disposto una quarantena obbligatoria di 14 giorni per chi torna dalle province della zona rossa. “Non possiamo permettere che il desiderio umano di tornare a casa in un momento del genere faccia danno alla Puglia“, continua. Emiliano ha messo a disposizione un modulo per segnalare il proprio ritorno e invita a non spostarsi da casa.

Rispettare l’ordinanza è utile“, conclude Emiliano, “Se non la rispetti stai commettendo reato e sei passibile di processo penale“.

Ordinanze dalla Calabria alla Campania

Questa mattina anche gli altri governatori hanno predisposto simili accortezze.

Sicilia, Musumeci: “Vigilanza delle forze di polizia”

Il governatore della Sicilia è in autoisolamento da ieri, dopo aver partecipato a un vertice a Roma insieme a Nicola Zingaretti, risultato positivo al tampone. “Ho firmato un’ordinanza con la quale pongo ulteriori ristrettezze a chi nelle prossime ore o da ieri ha deciso di fare rientro in Sicilia“, dichiara Musumeci.

Vogliamo soltanto dire a chi pensa di tornare di farlo con assoluta prudenza“, consiglia il governatore, avvertendo di informare il medico di base.

Inoltre invoca la “vigilanza delle forze di polizia” per cui chiede al Ministero dell’Interno una disposizione per schierare gli uomini in divisa.

#Coronavirus, quarantena per chi arriva in #Sicilia dalle zone rosseLeggi ⏩…

Gepostet von Regione Siciliana am Sonntag, 8. März 2020

Calabria, Jole Santelli: “Evitare esodo incontrollato”

La governatrice della Calabria Jole Santelli invita ad osservare misure di sicurezza. “Siamo preoccupati e al lavoro senza sosta per preservare la nostra terra da chi non ha ben compreso la gravità del rientro senza controllo“, dichiara Santelli.

La presidente della Regione chiede al governo di bloccare “l’esodo verso la Calabria, che rischia di innescare una bomba emergenziale.

Chiediamo immediati e urgenti controlli sui treni e nelle stazioni dei pullman“.

Campania, De Luca teme l’ospedalizzazione

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca spiega le misure adottate dal governo per il coronavirus. “O sviluppiamo un’attività di prevenzione oggi di massa per controllare il fenomeno, oppure avremo un’ospedalizzazione dei pazienti, cioè una situazione drammatica perché non potremmo ospitare tutti“, dichiara De Luca.

Coronavirus: aggiornamenti sulle iniziative che abbiamo preso

? #CORONAVIRUS: tutto quello che si sta facendo ha l’obiettivo di ridurre i contagi e il numero di pazienti ospedalizzati. In questo modo, possiamo gestire al meglio la situazione.

Gepostet von Vincenzo De Luca am Sonntag, 8. März 2020

Il governatore ha pubblicato un’ordinanza “che dispone l’obbligo di isolamento domiciliare per le persone rientrate in Campania dalla zona rossa“. Chiarisce inoltre sugli arrivi: “Questa misura è obbligatoria. Chi arriva deve essere identificato, i cittadini dovranno avere il senso di responsabilità di segnalare il proprio arrivo“.

++ AVVISO ++? #CORONAVIRUS, ORDINANZAL'ordinanza che dispone l'obbligo di isolamento domiciliare per le persone…

Gepostet von Vincenzo De Luca am Sonntag, 8. März 2020

Approfondisci:

TUTTO sul coronavirus

Coronavirus, il presidente del Piemonte Cirio positivo. Al Nord Regioni contro il decreto