Luca Franzese, in primo piano

L’appello di Luca Franzese arriva forte e chiaro sui social ormai diverse ore fa. Sua sorella Teresa, 47enne è morta in casa durante il weekend, e prima del decesso presentava sintomi compatibili con il Coronavirus. Per ore la famiglia è rimasta ad aspettare in casa, insieme al cadavere, il risultato del tampone effettuato sulla 47enne, infine risultato positivo.

L’appello di Luca

Il video che Franzese mostra sui social è duro, lo sa benissimo anche lui, tanto da chiedere di non mostrarlo alle persone più sensibili. Si trova in casa, in camera, insieme al cadavere della sorella: “Siamo in attesa da 24 ore dell’esito del tampone per il Coronavirus nessuno ci ha fatto sapere nulla e siamo completamente abbandonati a noi stessi“, denuncia.

Luca non è solo insieme alla sorella, in casa ci sono anche i genitori di entrambi e un’altra sorella con il marito e i due figli. “Mia sorella si è sentita male ieri pomeriggio e non ha più ripreso coscienza ho iniziato a praticare un massaggio cardiaco e abbiamo chiamato il 118“, spiega nel video. Poi i sospetti, quell’influenza che poteva essere anche Coronavirus.

Viene effettuato il tampone e poi più niente: “Da quel momento nessuno ci ha dato indicazioni su come comportarci ma ci hanno abbandonato a noi stessi. Mia sorella è qui nel letto e noi siamo ostaggio in casa, vorremmo solo sapere cosa fare e chi si sta occupando di noi“.

Il risultato del tampone

Dopo quel video pubblicato su Facebook in molti si sono stretti a Luca e alla sua famiglia. Il supporto social ha riempito quelli difficili ore di solitudine prima che arrivasse il risultato del tampone.

Questa volta Luca si presenta in un nuovo video con la mascherina addosso per spiegare come stanno le cose: sua sorella è risultata positiva al Coronavirus, ora rimarrà in casa per la sicurezza di tutti dice: “State attenti, ragazzi“, è il suo ultimo appello.

Guarda il video

Positiva al coronavirus

Gepostet von Luca Franzese am Sonntag, 8. März 2020