Caterina Balivo

Anche Caterina Balivo si unisce ai personaggi famosi che, da più parti, stanno rivolgendo un appello agli italiani in questo momento di emergenza legato al Coronavirus. Dopo l’hashtag #iorestoacasa, lanciato da numerosi artisti per incentivare le persone a non recarsi in luoghi affollati, la celebre conduttrice ha voluto far sentire la sua voce: “State a casa, non vuole essere solo un hashtag, ma è la realtà”, ha detto in diretta su Rai1.

L’appello ai ragazzi

Ancora prima dei provvedimenti presi dal Governo, con l’estensione della “zona rossa” a tutta Italia, Caterina Balivo aveva aperto la puntata di Vieni da me con il rifermento alla necessità di un cambiamento nelle nostre abitudini di vita: “Per me è difficile essere oggi qui, così come per tutta la squadra di Vieni da me – ha detto con la voce spezzata dall’emozione – È una situazione complicata per l’Italia, ma solo stando uniti, a distanza, riusciremo davvero a superare questo momento difficile.

L’Italia deve essere unita, il problema non è solo al Nord, il problema è in tutta Italia”. L’appello è rivolto in particolare ai giovani che, secondo la Balivo, ancora non si rendono conto del pericolo: “La situazione fuori è difficilissima, quindi, vi prego, soprattutto mi rivolgo ai ragazzi, che ho visto anche questa mattina in giro, siamo tutti dei kamikaze”.

Guarda il video

L’importanza di rispettare le regole

Già da vari giorni la conduttrice aveva dimostrato il proprio impegno sui social, invitando ad un atteggiamento responsabile nei confronti delle fasce più deboli della popolazione. Ha rivelato di avere una certa difficoltà nello spiegare ai suoi figli ciò che sta accadendo: “Guido Alberto (il suo primogenito, ndr) mi fa tante domande – ha scritto la Balivo su Instagram – e quando ieri, in viva voce, ha sentito di un ragazzo di 18 anni che era stato intubato a Milano mi ha detto: ‘Mamma ma allora colpisce anche noi bambini?’.

L’ho rassicurato, dicendo però che bisogna fare attenzione, rispettare le regole del Ministero della Salute e non sfidare il caso”.

post di caterina balivo

*Immagine in alto: RaiPlay