giuseppe conte

L’estensione delle restrizioni per l’emergenza Coronavirus, per tutta Italia in vigore da oggi, 10 marzo, è stata commentata da diversi esponenti politici. La posizione delle varie forze politiche è di sostanziale approvazione all’azione del Governo, ma secondo alcuni potrebbe non bastare.

Coronavirus: le misure per tutta l’Italia

Il premier Conte ha firmato il nuovo decreto sull’emergenza Coronavirus, in vigore dal 10 marzo, che prevede “misure stringenti per tutta la Penisola”. I provvedimenti adottati per Lombardia e province nei giorni scorsi si applicano, dunque, a tutte le regioni.

Pressoché unanime la reazione delle forze politiche davanti alle decisioni annunciate dal Presidente del Consiglio.

Nello specifico, per tutta la nazione stop alle scuole fino al 3 aprile prossimo, spostamenti dei cittadini ammessi solo per “comprovate esigenze lavorative o casi di necessità e motivi di salute“. Nessuno stop alla circolazione delle merci e ai trasporti pubblici. Si può andare a fare la spesa, come precisato da Palazzo Chigi, ma vietati gli assembramenti, anche all’aperto.

Si ferma anche lo sport, compreso il campionato di Serie A, e sono chiuse le palestre, piscine, centri benessere, centri termali, centri culturali e ricreativi, così come gli impianti sciistici.

Stop anche agli eventi e manifestazioni, stop a cinema, teatri, pub, scuole da ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, comprese discoteche, musei e siti archeologici.

Il commento di Luigi Di Maio

Tra i primi a sposare la linea più rigida intrapresa sull’emergenza Vito Crimi, capo politico del M5S: “Le misure annunciate poco fa dal Presidente Giuseppe Conte, che estendono a tutto il Paese le prescrizioni già introdotte in diverse aree del Nord Italia, sono necessarie per il momento che stiamo vivendo“.

Il commento del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è arrivato all’Adnkronos proprio nei minuti in cui il premier Conte parlava alla nazione delle nuove scelte per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Ora servono regole ferree ovunque“, ha dichiarato all’agenzia di stampa e poi ribadito su Facebook, sostenendo come “il patrimonio di esperienza che ci restituisce anche il dato incoraggiante della zona rossa di Lodi, deve portarci a fare un sacrificio ulteriore in tutta Italia. Possiamo battere il virus“.

Post di Luigi Di Maio su Facebook
Post di Luigi Di Maio su Facebook

Insieme usciremo anche da questa crisi – ha aggiunto via social –.

Grazie a medici, infermieri, operatori sociosanitari, militari, forze di polizia. Grazie a chi rischia la propria salute per tutelare quella del prossimo. Adesso avanti, con unità e responsabilità. C’è bisogno del contributo di tutti. #iorestoacasa“.

Il commento di Attilio Fontana

Adnkronos riporta le parole di Attilio Fontana, governatore della regione in cui insiste la maggiore incidenza di casi, la Lombardia, su quanto stabilito nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio sull’emergenza Coronavirus.

Un passo necessario ma, temo, ancora insufficiente. I numeri della Lombardia e del resto del Paese ci dicono che il contagio è in continua espansione, con tutte le conseguenze che conosciamo: a partire dalla pressione sugli ospedali, in particolare sulle terapie intensive“.

Le parole di Matteo Salvini

Matteo Salvini ha accolto positivamente la decisione di estendere le restrizioni inizialmente previste per la cosiddetta “zona rossa” all’intera nazione, ma ha sottolineato la necessità di altre misure: “Quello annunciato dal governo è un primo passo, lo apprezziamo ma non basta. Dobbiamo fare in fretta e di più, senza tentennamenti. Chiudere tutto e subito, senza lasciare spazio a dubbi o interpretazioni (…)“.

Post di Matteo Salvini su Facebook
Post di Matteo Salvini su Facebook

Il parere di Matteo Renzi

Bene il Premier Conte sul fatto di considerare tutta Italia #zonarossa.

Bene anche sul commissario per l’emergenza“. Questa la posizione del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sul provvedimento urgente adottato dal Governo per far fronte all’emergenza in corso.

Adesso servono aiuti alle famiglie e alle imprese – ha aggiunto su Facebook –: liquidità per tutti, #stopmutui2020. Le proposte di Italia Viva sono state accolte. Vinceremo insieme la sfida del coronavirus: viva l’Italia“.

Post di Matteo Renzi su Facebook
Post di Matteo Renzi su Facebook

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus: l’Europa diventerà zona rossa?

Coronavirus: migliorano le condizioni del ‘paziente 1’ italiano