uomo in coma in ospedale

Mentre il mondo giustamente lotta per superare la nuova epidemia da Coronavirus, arrivano buone notizie su un altro fronte della salute. Parliamo di quello della battaglia contro il virus dell’HIV. Viene registrato infatti il secondo caso al mondo di un paziente completamente guarito.

Il “paziente Londra” è completamente guarito

La sua storia non è nuova e il suo nomignolo è conosciuto già da qualche anno. Il “paziente Londra” era un uomo affetto da HIV, il terribile virus che causa la malattia AIDS, la sindrome da immunodeficienza acquisita. Fino ad oggi non si sapeva molto di personale su di lui.

Tuttavia, gli incredibili esiti della cura cui si è sottoposto lo hanno spinto a venire allo scoperto, con un’intervista al New York Times. Come riporta SkyTg24, il nome del paziente Londra è Adam Castillejo, 40enne venezuelano residente a Londra da 20 anni e positivo all’HIV dal 2003. Da oggi, è considerato il secondo malato di HIV ad essere guarito completamente.

Guarito grazie ad un trapianto e a cellule staminali

La notizia era iniziata a circolare un anno esatto fa. Dopo un trapianto di midollo osseo avvenuto nel maggio del 2016 e successivi trattamenti, il virus dell’HIV sembrava essere sparito dal cosiddetto paziente Londra.

Un risultato inizialmente preso con le pinze: serviva più tempo per capire se la particolare procedura aveva definitivamente avuto successo. Come riportato da SkyTg24 citando l’articolo sulla rivista Lancet Hiv, il midollo osseo ricevuto qualche anno fa dal paziente Londra proveniva da una persona con una particolare mutazione genetica. Il donatore, infatti, era immune all’HIV e il trapianto, unitamente ad un successivo trattamento con cellule staminali sembra aver guarito del tutto il paziente Londra.

È solo il secondo caso al mondo

La fonte sottolinea che tale trattamento non rappresenta una cura definitiva per l’AIDS o l’HIV: il trapianto di cellule staminali sembra essere una valida alternativa, ma non applicabile a chiunque. Nello specifico, il paziente Londra ha ricevuto il trapianto perché era affetto da un linfoma di Hodking dal 2011. Più di 30 mesi dalla fine dell’ultimo trattamento con cellule staminali e farmaci anti-retrovirali, i ricercatori dell’Istituto di ricerca sull’Aids IrsiCaixa di Barcellonail hanno rilevato che il virus dell’HIV è totalmente scomparso dal suo organismo, tanto che Adam Castillejo sarebbe stato dichiarato completamente guarito.

Come sottolineato, si tratta del secondo caso di guarigione dall’HIV al mondo. Il primo è attribuito al cosiddetto “paziente Berlino”, Timothy Brown, anch’esso sottoposto ad un trattamento con cellule staminali nel 2007.