angelo borrelli in primo piano

Angelo Borrelli dà gli aggiornamenti sull’emergenza del coronavirus in Italia. Il capo della Protezione Civile ragguaglia sulla situazione e assicura la distribuzione di milioni di mascherine.

Borrelli: in Italia 20.603 contagiati

Borrelli illustra i nuovi numeri del contagio, aumentati di 2.853 nuovi casi. Ci sono 369 nuovi guariti, per un totale di 2.335 guariti in Italia, mentre i contagi sono 20.603 in totale, di cui 9.668 in isolamento domiciliare e 1672 in Terapia Intensiva.

Oggi abbiamo registrato 368 nuovi deceduti“, continua il capo della Protezione Civile aggiungendo che 40 pazienti sono in fase di trasferimento dalla Lombardia verso altre regioni.

L’obiettivo è alleggerire le Terapia Intensive della Regione, allo stremo.

Mascherine in arrivo

La Protezione Civile sta fornendo tende per il pre-triage nelle strutture sanitarie, arrivate a 548. “Abbiamo distribuito oltre 11 milioni di mascherine, guanti, tute monouso“, continua Borrelli, “Abbiamo anche in pianificazione la distribuzioni tra un milione e mezzo e 2 milioni di mascherine chirurgiche e 300mila mascherine Ffp2“.

Borrelli lancia un richiamo alle regole: uscire solo per esigenze relative a cure mediche, fare la spesa, e limitare al massimo i viaggi e le uscite fuori dalle proprie abitazioni.

Conferenza stampa 15 marzo 2020 ore 18

? Coronavirus:segui in diretta la conferenza stampa del Capo Dipartimento Borrelli ?

Gepostet von Dipartimento Protezione Civile am Sonntag, 15. März 2020

Le polemiche con Attilio Fontana

Voglio ribadire che le esigenze sono state presentate e le difficoltà note. Stiamo risolvendo per le attrezzature e il personale. Questa sera il Consiglio dei Ministri varerà un decreto in cui valutare le risorse anche umane messe a disposizione“, spiega Borrelli. La replica è allo scontro tra Protezione Civile e Lombardia in merito all’ospedale a Fiera di Milano. “Stiamo lavorando per fornire le strumentazioni alla Regione Lombardia e alle altre Regioni. Anche in questo frangente si sta tenendo una riunione“, conclude.

Riguardo alla nomina a consulente speciale della Lombardia di Guido Bertolaso, commenta: “Sono molto felice che Bertolaso possa dare una mano, che possa essere di questa partita. Sono stato tirato su e cresciuto da Bertolaso e ho imparato molto da lui. Il mio rapporto con lui è ottimo, sarò felice di lavorare insieme“.

Brusaferro: “Contagio riguarda tutti”

Benché la Lombardia sia la Regione più colpita, le nuove vittime in Sardegna e Calabria sono un campanello d’allarme, avverte Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Abbiamo detto in molte occasioni che oggi è un problema che stanno affrontando alcune aree del Paese, alcune realtà eroiche, però tocca tutto il Paese, per cui nessun cittadino può sentirsi non coinvolto in questa sfida“, dichiara Brusaferro, “Ribadisco l’appello nell’adottare tutte le misure raccomandante, anche dove sembra che i casi siano limitati“.

Sui tamponi che il governatore del Veneto Luca Zaia ha dichiarato di voler fare a tappeto, Brusaferro ritiene che “il fatto che altri Paesi europei seguano il nostro esempio dà la dimensione di come sia estremamente importanti essere coordinati“.

Approfondisci:

TUTTO sul coronavirus

Coronavirus: morto a 92 anni l’architetto Vittorio Gregotti