selfie daniele rugani e michela persico

Michela Persico è positiva al coronavirus così come il suo compagno, Daniele Rugani, giocatore della Juventus e primo della serie A ad aver contratto il virus. La giornalista sportiva e il calciatore stavano per annunciare la gravidanza, arrivata al quarto mese.

Michela Persico positiva: paura per la gravidanza

Michela Persico in un’intervista a Chi ha raccontato il difficile momento che sta vivendo. La giornalista è incinta al quarto mese e ha scoperto di essere positiva al COVID-19, così come il compagno Daniele Rugani.

Doveva essere un momento di gioia, invece la vita ci ha tradito così.

 Ma sono sicura che ci rialzeremo“, ha commentato Persico, “Spero che il virus non incida sulla gravidanza. I medici mi hanno assicurato che non dovrebbero esserci problemi. Ma mettetevi nei miei panni: ho una paura infinita“.

La quarantena separata da Rugani

La giornalista sportiva ha parlato anche della quarantena a casa, lontana dal compagno Daniele Rugani, in isolamento al centro sportivo Continassa del club bianconero. Entrambi sono asintomatici, ma la preoccupazione è tanta: “E ora che succederà? Non riesco ancora nemmeno a parlarne. Ma al momento devo capire cosa succederà“.

L’invito a restare a casa

Due giorni fa Persico aveva pubblicato un video su Instagram in cui comunicava la sua positività al test, rassicurando tutti sulle condizioni di salute sue e di Rugani. La giornalista ha inoltre invitato i suoi follower a seguire le norme indicate e a stare a casa perché “io ne sono un esempio. Si può essere positivi senza saperlo, e si può stare a contatto con delle persone e contagiare magari anche coloro che hanno delle difese immunitarie più basse“.

La giornalista si trova al momento a Torino, ma è originaria di Bergamo, una delle aree più colpite dal contagio.

Post Instagram di Daniele Rugani
Il post su Instagram di Daniele Rugani

Approfondisci:

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus, cancellato l’Eurovision: le parole di Diodato

Coronavirus: la famiglia Agnelli dona 10 milioni di euro per l’emergenza