cerchi olimpici

La notizia era nell’aria ormai da tempo, da quando la pandemia del coronavirus ha cominciato a spaventare il mondo: i Giochi olimpici di Tokyo verranno rinviati al 2021. Stando a quanto rivela la tv pubblica giapponese NHK, il premier giapponese Shinzo Abe avrebbe chiesto la posticipazione di un anno dei giochi. Successivamente è arrivato l’annuncio del Cio e del comitato organizzatore dei Giochi.

La posizione di Shinzo Abe

Stando a quanto rivelato, il premier giapponese nel corso di una conferenza telefonica con i membri del Comitato Olimpico Internazionale avrebbe chiesto ufficialmente il rinvio.

Abe avrebbe anche fatto sapere che il CIO “è d’accordo al 100%” con la sua posizione. Con una nota è poi arrivata la conferma definitiva: “I Giochi della XXXII Olimpiade saranno riprogrammati dopo il 2020, ma non oltre l’estate 2021, per salvaguardare la salute degli atleti e di tutta la comunità internazionale“. Per il Comitato olimpico non ci sono dubbi: “La diffusione senza precedenti e imprevedibile del coronavirus ha visto il peggioramento della situazione nel resto del mondo. Ieri,il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dichiarato che la pandemia sta ‘accelerando’“.

E ancora: “Le Olimpiadi di Tokyo potranno rappresentare un faro di speranza per il mondo durante questo periodo difficile. La fiamma olimpica potrà diventare la luce alla fine del tunnel nel quale il mondo si trova in questo momento. Anche per questo è stato deciso che la fiamma rimarrà in Giappone“. Quando quindi rivedremo i Giochi, sottolinea Shinzo Abe, questi “saranno la testimonianza della sconfitta del virus“.

Le Olimpiadi seguono il calcio

La notizia del rinvio delle Olimpiadi di questa estate arriva una settimana dopo la notizia delle stop agli Europei di calcio.

Questa estate niente europei di calcio si è infatti deciso. Per veder giocare la nazionale, così come per le Olimpiadi, bisognerà attendere giugno 2021. I campionati invece, almeno per ora, pare che si concluderanno entro l’estate. La decisione della Uefa era stata anticipata a sorpresa dalla Federazione Norvegese.