Impasto del pane

La quarantena ha fatto riscoprire agli italiani il piacere di cucinare e di preparare da sé pane, pizza e dolci. Di conseguenza negli ultimi giorni è diventato quasi impossibile trovare negli scaffali dei supermercati il lievito di birra. Fortunatamente esistono però delle valide alternative al lievito che garantiscono allo stesso modo un ottimo risultato in cucina.

Un forte aumento delle vendite del lievito di birra

I numeri Coop diffusi negli ultimi giorni hanno confermato l’incredibile aumento delle vendite del lievito di birra: pare che nelle prime 3 settimane di isolamento, il suo acquisto sia aumentato del 122%, rispetto a una settimana media pre-emergenza coronavirus.

Per far fronte alla carenza di lievito nei negozi di alimentari ognuno di noi può preparare da sé il proprio lievito madre.

Preparare da sé il lievito madre

Alessandra Avallone, cuoca e food stylist, ha spiegato al Corriere della Sera i procedimenti da seguire: il primo passo è preparare l’innesco per il lievito madre, e per farlo sono essenziali 100 gr di uvetta e 200 ml di acqua. Per la prima pastella occorrono 40 gr di farina 00 e 40 ml dell’acqua di macerazione dell’uvetta.

Anche per ogni rinfresco, da fare ogni giorno per le prime 2 settimane, serviranno 40 gr di farina 00 e 40 ml d’acqua. Bisogna lasciare l’uvetta in un barattolo a chiusura ermetica e ricoprirla d’acqua a filo per un’intera settimana. Trascorsa una settimana, il tutto dovrà essere passato al colino: in questo modo sarà pronto l’innesco per il lievito madre. Successivamente, bisognerà mescolare in un vasetto 40 gr della pastella del giorno prima, 40 ml d’acqua e 40 gr di farina.

Dopo tale procedimento l’innesco dovrà riposare per 24 ore. Nei giorni successivi dovranno essere effettuati vari rinfreschi, ad orari regolari, fino al sedicesimo giorno. Dopodiché il lievito dovrebbe essere quasi pronto e se il suo volume raddoppia nel giro di 3/4 ore, potrà essere finalemente utilizzato! È importante conservare il lievito in un vasetto di vetro da 300 ml.

Un’alternativa più facile: bicarbonato e yogurt

Preparare il lievito madre da soli richiede molta cura, e se si è alle prime armi si può optare per alternative più facili e veloci, alla portata di tutti.

Un’altra opzione valida potrebbe essere utilizzare il bicarbonato. All’impasto dovrà essere aggiunta una componente acida, come lo yogurt al naturale o il latticello. Bisogna tener presente che il pane che si ottiene con questo procedimento resta morbido per poco più di un giorno.

Bicarbonato e succo di limone, aceto di mele o cremor tartaro

In alternativa allo yogurt, ci sono altre soluzioni: ad esempio è possibile mescolare aceto di mele (o succo di limone) con il bicarbonato. Mettendo insieme il bicarbonato con una componente acida si possono ottenere ottimi risultati non solo per il pane, ma anche per torte e biscotti.

Anche il cremor tartaro, cioè bitartaro di potassio, un sale acido che può essere acquistato sia al supermercato che in farmacia, insieme al bicarbonato, viene utilizzato per ottenere dei preparati per pane o pizze.

Un’alternativa valida solo per i dolci

Infine vi è un’ultima alternativa, che però può essere adoperata solo per preparare dei dolci: gli albumi montati a neve. Sono tanti i dolci da farcire che non richiedono necessariamente il lievito per la loro preparazione. Con questi pratici consigli sarà possibile mettersi di nuovo ai fornelli, pur non avendo tutti gli ingredienti che pensavamo fossero necessari, ed ottenere allo stesso modo dei risultati soddisfacenti in cucina.

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus
Coronavirus, le regole sugli spostamenti: cosa dice il nuovo decreto
Coronavirus, l’Italia abbassa le serrande: chi chiude e chi rimane aperto