giorgio armani, serio, primo piano

Il Gruppo Armani si dedicherà alla produzione di materiale medico. Questa non è la prima donazione da parte dello stilista, all’inizio dell’emergenza aveva donato 1milione di euro agli ospedali lombardi.

Armani produrrà i camici

Giorgio Armani sempre più dal cuore d’oro, l’icona della moda italiana ha reso noto che da l’azienda si dedicherà alla produzione di camici monouso per i medici e gli operatori sanitari, in prima linea sul fronte della lotta al Coronavirus.

L’annuncio è arrivato tramite una nota ufficiale dal Gruppo Armani, ma questa non è la prima donazione che tanto lui quanto altri personaggi dello showbiz hanno fatto nelle ultime settimane.

Fondi agli ospedali

Proprio all’inizio dell’emergenza italiana, il noto stilista aveva annunciato la donazione di 1milione di euro che sono stati ripartito tra Protezione Civile, ospedali Sacco, San Raffaele, Istituto Tumori di Milano e Spallanzani. Successivamente, con l’aggravarsi della situazione a Bergamo e altre città, Giorgio Armani ha devoluto un’ulteriore ingente somma di denaro per aiutare gli ospedali Bergamo, Piacenza e quello della Versilia.

“Paese chiamato a restare unito”

Lo stilista è stato visibilmente toccato dalla situazione che l’Italia e il mondo stanno vivendo.

A dimostrarlo ci sono diversi post da lui stesso pubblicato in cui Armani condivide riflessioni sulla situazione: “Quello che oggi viviamo, l’irrompere di eventi di inattesa portata, rappresenta la diversa normalità con la quale tutti facciamo, e faremo nel futuro, i conti. Come già accaduto in passato, il paese è chiamato a restare unito, affidandosi alle sue infinite anime, a quel coraggio e a quell’energia che lo contraddistinguono”.

Approfondisci:

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus: l’iniziativa di Andrea Delogu per intrattenere i bambini

Coronavirus: il no di Conte all’Europa e lancia un ultimatum

Yoopies per il Coronavirus: babysitter volontari per le famiglie dei medici