mike tyson

Mike Tyson si mette a nudo, con uno dei tanti podcast caricati sul suo canale privato, Dinamite Kid confessa il suo dissoluto passato, ombre con le quali è costretto a convivere, ma che spera di tenere lontano.

L’ex pugile, con una condanna per stupro alle spalle, ricorda la piega degenere che prese la sua vita non appena conobbe il successo. Ricorda l’uomo, il giovanissimo uomo che era, e che ora guarda con terrore. “Ho paura di lui” ammette alla fotocamera.

Mike Tyson ricorda il passato

Non si era ancora guadagnato il soprannome Iron Mike forse, ma sin dai suoi esordi Tyson cominciò a guadagnare moltissimi soldi.

Una ricchezza che indirizzo il suo stile di vita verso una curva fatta di eccessi e sregolatezze. “Da giovano ero un animale pieno di soldi” si definisce l’ex pugile. “Ho fatto sesso e orge con mamme, sorelle e cugine di tutte le persone che conoscevo. Ero malato, così tanto malato da non avere idea di esserlo. Quando vivevo a Las Vegas avevo accesso alla zona VIP di tutti i locali notturni e avevo una ragazza che faceva la prostituta” ricorda.

Guardando all’uomo che fu un tempo Iron Mike inorridisce dalla paura.Adesso non voglio che quella persona che ero prima esca di nuovo. Perché con quella persona potrebbe uscire anche l’Inferno. Può sembrare che io sia un tipo duro, ma odio quel ragazzo. Ho paura di lui”.

L’accusa di stupro

In quel passato un po’ losco, c’è addirittura un accusa di stupro. A muoverla nei confronti di Mike Tyson fu Desirée Washington nel 1992. La reginetta di bellezza disse di aver subito uno stupro da parte di Tyson un anno prima, in una camera di albergo.

Mike Tyson fu condannato a 6 anni di reclusione. Poi, più in là, la Washington dirà di aver ricevuto un’offerta in danaro da parte dell’entourage di Tyson per ritirare l’accusa durante il processo. Desirée ovviamente rifiutò l’offerta e andò avanti con la sua causa.