Carrie Symonds e Boris Johnson

Carrie Symonds, compagna del Primo Ministro britannico Boris Johnson, ha dichiarato di aver passato giorni a letto con sintomi riconducibili al nuovo Coronavirus. La Symonds aveva lasciato Downing Street dopo l’annuncio di Johnson di essere risultato positivo al Covid-19.

Sintomi per la compagna di Johnson

Carrie Symonds, incinta di 6 mesi, ha reso noto tramite un Tweet di aver sperimentato diversi sintomi da Covid-19. La 32enne, che in questo momento si trova nel suo appartamento a Camberwell, zona sud di Londra, ha specificato di non essersi sottoposta al tampone, ma di aver passato gli ultimi 7 giorni a letto, in compagnia del suo cane

Ora sta meglio e ha voluto ribadire l’importanza di seguire le linee guida del NHS, come scritto nel tweet: “Ho passato l’ultima settima a letto con molti sintomi del Coronavirus.

Non c’è stato bisogno di sottoporsi al test e, dopo diversi giorni di riposo, mi sento più forte e sono in via di guarigione”.

Un post dedicato alle donne incinte

Essendo incinta di 6 mesi, Carrie Symonds ha voluto dedicare un post alle donne nelle sue stesse condizioni, condividendo i consigli del Royal College Obstetricians & Gynaecologists, da applicare in questo periodo di emergenza da Covid-19.

Essere incinta con il Covid-19 è spaventoso. A tutte le donne incinta, mi raccomando leggete quanto scritto in questa guida e che io ho trovato rassicurante”.

Chi è Carrie Symonds

32 anni e compagna di Boris Johnson (55), precedentemente era capo della comunicazione del Partito Conservatore. Figlia del co-fondatore della testata The Indipendent, discendente del barone Ardwick e della giornalista della BBC Anne Symonds. Laureata in storia dell’arte e studi teatrali presso l’università di Warwick nel 2009, ha iniziato la sua carriera nel partito Conservatore inizialmente come addetto stampa.

Nel 2010 si è occupata della campagna elettorale di Boris Johnson a sindaco di Londra, nel 2018 diventa capo delle comunicazione, incarico che ha lasciato poco dopo per occuparsi di un altro progetto. L’ultima apparizione pubblica insieme al Primo Ministro risale al 9 marzo scorso; i due hanno in programma di sposarsi e Johnson sarà il primo, nella storia dei Premier britannici, a convolare a nozze durante la carica (non accadeva da 170 anni).

Una coppia turbolenta

La coppia Symonds-Johnson è finita più volte nelle prime pagine dei tabloid non solo per la differenza d’età, bensì anche per un fatto di interesse pubblico. Il 22 giugno scorso infatti, la polizia era dovuto intervenire nella casa della coppia a seguito di una violenta lite, che aveva spaventato i vicini al punto di chiamare i soccorsi.

Boris Johnson e i matrimoni

Se per Carrie Symonds questa è la prima gravidanza, non si può dire lo stesso di Boris Johnson, che di matrimoni ne ha visti due, uno con Allegra Mostyn-Owen, figlia del famoso storico dell’arte William Mostyn-Owen, con la quale è stato sposato dal 1987 al 1993.

Successivamente si è sposato con Marina Wheeler, avvocato. Dal secondo matrimonio Johson, ha avuto quattro figli; mentre una quinta figlia è nata dalla relazione con Helen Macintyre, una consulente d’arte.