fabrizio corona

Fabrizio Corona non è certo nuovo agli scandali. Le sue mosse hanno spesso suscitato scalpore, dagli scontri in tv con vari personaggi dello spettacolo ai guai con la giustizia. Dopo essere tornato in carcere nella primavera del 2019, al momento Corona si trova in detenzione domiciliare, a scontare una pena che dovrebbe scadere nel 2024. L’ultima trovata dell’ex re dei paparazzi gli è costata però una diffida dal Tribunale di Sorveglianza di Milano. Corona ha infatti ricevuto a casa propria il suo personal trainer, violando così le misure di sicurezza anti Coronavirus.

Lo ha reso noto la Questura di Milano.

Personal trainer a casa contro le misure di sicurezza

Nei giorni scorsi è stato accertato che lo stesso, nonostante fosse sottoposto alla detenzione domiciliare, ha più volte ricevuto il suo personal trainer, che è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione e, per questo, multato per aver violato il divieto di spostamenti in assenza di comprovate necessità“. È quanto si legge nella nota della Polizia di Stato. Oltre ad aver violato le norme sulla detenzione domiciliare, l’ex paparazzo Corona ha dunque aggirato anche le regole di contenimento del contagio.

La risposta delle autorità non si è fatta attendere: diffida per Corona, multa per il personal trainer.

Come ricorda il quotidiano Repubblica, fin dalla metà del mese di marzo queste sessioni di allenamento casalingo avvenivano in barba alle regole, senza indossare mascherine né rispettare distanze di sicurezza. Per di più, Fabrizio Corona pubblicava sui suoi profili social video e foto in compagnia del personal trainer. Le regole sul distanziamento sociale, sebbene fossero già state promulgate, non venivano dunque rispettate da Corona.

Così il Tribunale di Sorveglianza e la Questura di Milano hanno ritenuto necessario un loro intervento tempestivo.