inps

Il bonus da 600 euro si fa ancora attendere. Dopo il sito Inps in tilt continuano le complicazioni.

Secondo quanto riporta Il Sole 24 ore ci saranno ancora modifiche per la presentazione della domanda del bonus da 600 euro visto la confusione che si è creata per la mancanza di chiare distinzioni tra gli aventi diritto.

Bonus 600 euro, caos su chi ne ha diritto

Se all’inizio sembravano chiare le disposizione sulle categorie professionali aventi diritto, adesso non è più così ben definito.

Questo, riporta sempre il quotidiano economico, per una modifica presente nel decreto n.

23 dell’8 aprile, che specifica che per ricevere il bonus di 600 euro è necessaria l’iscrizione ad una Cassa per “via esclusiva“.

Un’iscrizione  fondamentale per distinguere le richieste provenienti dai dipendenti, che andranno scartate, e quelle dei liberi professionisti. Tale specificazione però non era presente nel decreto del 28 marzo e questo ha creato non poco scompiglio. 

I titolari di pensione possono ricevere il bonus?

Un’ altra questione poco chiara su aventi diritto riguarda i titolari di pensione. Il Sole 24 ore specifica che secondo la bozza del decreto n.

23 i titolari di pensione diretta – quindi pensione di anzianità e vecchiaia era esclusi – nel testo pubblicato in Gazzetta questo aspetto non viene precisato.

Non solo, nell’art. 34 viene specificato genericamente che possono accedere al bonus i “non titolari di trattamento pensionistico escludendo così chi riceve una pensione indiretta, cioè di reversibilità. Inoltre non è ancora indefinita la questione degli assegni di invalidità. 

In questa situazione caotica, si sa con certezza che l’erogazione del bonus che doveva partire il 10 aprile è, almeno per il momento, sospesa.

 

Richiesta bonus, possibile integrazione della domanda 

Le richieste, sempre più numerose, sono ancora in corso. Al momento gli Enti stanno decidendo come procedere, una possibile soluzione potrebbe essere un’integrazione delle domande. Intanto, per la raccolta delle domande in corso si muovono c’è chi raccoglie le domande e chi ha deciso di bloccare l’invio di ulteriori domande. 

Approfondisci

Sito Inps in tilt: troppe domande per il bonus dei 600 euro

Coronavirus: requisiti e procedure per richiedere il bonus Inps da 600 euro