Clotilde Courau in primo piano

Francese, elegante e di sangue blu: lei si chiama Clotilde Courau ed è la donna che ha rubato il cuore di Emanuele Filiberto di Savoia.

Scopriamo tutto sulla vita dell’attrice, madre e donna!

Chi è Clotilde Courau, madre e attrice

Clotilde Courau, anche lei con del sangue blu, è nata nel 1969 nell’Alta Senna ed figlia di Jean-Claude Courau, ingegnere, e di Catherine, nobile dei conti du Pontavice des Renardières, insegnante. La sua infanzia, a causa del lavoro del padre, l’ha vissuta tra l’Egitto e la repubblica del Benin. Clotilde Courau ha 3 sorelle: Christiane, Camille e Capucine.

A 16 anni, nel 1985, decise di lasciare gli studi per diventare un’attrice teatrale. Inizia a fare anche qualche lavoretto per mantenersi a Parigi presso il Cours Simon, alla scuola di arte drammatica Cours Florent e alla scuola nazionale di teatro École de la rue Blanche (ENSATT). Debutta nel 1989 a teatro e nel 1990 arriva al cinema, recitando nel film Il piccolo criminale di Jacques Doillon, che le ha fatto vincere il premio alla miglior attrice al Festival internazionale di Berlino ed una nomina per il premio César alla miglior promessa femminile.

Questo successo le conferisce il grande onore di diventare una dei nuovi idoli del cinema francese, recitando in numerosi film con differenti registri, continuando a lavorare in teatro.

Clotilde Courau: la donna oltre l’attrice

Donna elegante e raffinata, il 25 settembre 2003 si è sposata con Emanuele Filiberto di Savoia nella basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma, con 1200 invitati, 120 giornalisti e riprese in diretta su Sky News per lo scambio delle promesse. Dal loro matrimonio sono nate 2 figlie: Vittoria Cristina Adelaide Chiara Maria, il 28 dicembre 2003 e Luisa Giovanna Agata Gavina Bianca Maria il 16 agosto 2006 e sono entrambe venute alla luce a Ginevra.

La scintilla tra i due è scoccata grazie al principe Alberto di Monaco, testimone dello sposo, e dopo le loro nozze la coppia ha deciso di vivere a Montecarlo. Clotilde, madre di due giovani ragazze è attenta a trasmettergli la cultura e la passione per l’arte: “Cerco di instillare in loro la curiosità – aveva dichiarato durante un’intervista a Io DonnaNon solo per il cinema, ma per tutto ciò che è cultura.

Mostre, concerti, musei, teatri: provo a portarli dovunque e non ricevono mai un no se mi propongono qualcosa che alimenti il loro spirito d’osservazione“.

Approfondisci

Emanuele Filiberto e Clotilde Courau derubati in casa per mezzo milione di euro