Cronaca

Roma, aggredisce l’ex fidanzata a martellate e le ruba il pc prima della fuga

Ha aggredito l’ex fidanzata con un martello e poi le ha rubato il pc. Arrestato in poche ore dalla polizia un 47enne a Roma. Gravi le condizioni della donna
volante della polizia

Nonostante l’emergenza Coronavirus che continua a mietere vittime in tutta Italia, non si arresta l’ondata di violenze domestiche. A Roma, un uomo di 47enne anni ha aggredito con un martello l’ex fidanzata, di 10 anni più giovane, ferendola gravemente. È successo venerdì a Capannelle. L’uomo, originario della capitale, è stato in breve tempo identificato e arrestato dalla polizia romana, con l’accusa di tentato omicidio e rapina. Due settimane fa, un femminicidio è purtroppo andato fino in fondo: un uomo ha ucciso la moglie a Varese, prima di suicidarsi.

Si è coperto il volto, ma lei ha riconosciuto l’ex fidanzato

Il 47enne romano ha atteso l’ex fidanzata in un box condominiale nel quartiere del VII Municipio.

Era vestito con abiti scuri e indossava una mascherina e degli occhiali da sole per celare il volto, riporta Roma Today. Ma la 37enne l’ha riconosciuto lo stesso. Appena la donna, anch’essa romana, è entrata nel box, l’uomo l’ha aggredita senza pietà con un martello. Ha continuato finché non si è rotto il manico dell’attrezzo, poi ha rubato un computer ed è fuggito.

Questo è quanto raccontato dalla vittima ai poliziotti prima di essere trasportata d’urgenza all’ospedale San Giovanni Addolorata con 45 giorni di prognosi.

Arrestato il 47enne in poche ore

Gli agenti del Commissariato Romanina e gli investigatori della Squadra Mobile hanno immediatamente cominciato le indagini e le ricerche del colpevole.

In poco tempo, son giunti alla sua abitazione e l’hanno messo in manette. L’uomo, secondo la ricostruzione, avrebbe smontato da lavoro, nella zona di Pietralata, per poi dirigersi armato a casa della ex. Avrebbe inoltre timbrato un biglietto della metro per crearsi un alibi, per poi muoversi invece in taxi.

Anche la fuga è avvenuta tramite taxi. Quando la polizia è arrivata a casa del 47enne, lo ha trovato intento a farsi una doccia. Gli investigatori hanno inoltre ritrovato in un cassonetto gli abiti che aveva indosso durante il tentato omicidio. Ora l’uomo si trova dietro le sbarre a Regina Coeli. Dovrà rispondere delle accuse di tentato omicidio e rapina.

Potrebbe interessarti