barbara d'urso

Imprevisto senza precedenti a Pomeriggio 5, durante un collegamento dal Parco Sempione di Milano in cui l’inviata di Barbara d’Urso stava mostrando la vita ai tempi della fase 2 dell’emergenza Coronavirus. A un certo punto, un uomo si è abbassato i pantaloni in favore di telecamere.

Pomeriggio 5: un uomo si cala i pantaloni in diretta

Quanto andato in onda nel corso dell’ultima puntata di Pomeriggio 5 non poteva passare inosservato all’attento occhio del pubblico di Carmelita. Tutto è successo durante un servizio in diretta da Milano, dove l’inviata della trasmissione stava mostrando l’approccio dei cittadini alla fase 2 dell’emergenza Covid-19, dopo l’allentamento delle restrizioni.

Molte persone al parco, con mascherina e nel rispetto del distanziamento interpersonale per evitare rischi di contagio, ma anche un’imprevista “comparsa” sulla scena.

Mentre la giornalista spiegava come si vive questo momento di graduale ritorno alla normalità, un runner è entrato nel raggio d’azione delle telecamere e, dopo aver superato la troupe, si è voltato verso l’obiettivo e si è calato i pantaloni.

Il video diventa virale

Il video del gesto è diventato virale sui social nel giro di pochi minuti, e sono tantissimi ad aver notato l’accaduto sottolineandolo su Instagram e Twitter.

Non è chiaro, però, se il fatto abbia una natura volontaria, magari uno scherzo di cattivo gusto, o se sia invece frutto di una semplice distrazione dell’uomo ripreso con il lato B in bella vista, proprio quando l’inviata stava avviandosi a concludere il servizio.

View this post on Instagram

SCUSATE COSA HO VISTO

A post shared by Trash Italiano (@trash_italiano) on

Da parte della conduttrice e della giornalista nessun commento, segno evidente del fatto che non si siano accorte dell’incidente che ha scatenato una valanga di commenti divertiti e increduli sul web.

Il collegamento si è infatti concluso senza alcun riferimento al fatto appena consumatosi alle spalle dell’inviata, le cui immagini hanno comunque inondato i social trasformando un servizio come tanti in un momento singolare senza precedenti.