sandra milo in primo piano

Sandra Milo dichiara di aver ricevuto una telefonata dal premier Conte, dopo l’annuncio del suo sciopero della fame per sostenere le categorie in crisi a causa della pandemia da Covid-19. L’attrice 87enne avrebbe quindi interrotto la sua protesta non senza lanciare un altro retroscena della presunta chiamata intervenuta con il Presidente del Consiglio: “Mi ha chiesto un favore, sono sicura che ricambierà.

Sandra Milo e la chiamata di Conte

Ospite della trasmissione Uno giorno da pecora, condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro su Rai Radio1, Sandra Milo ha colto tutti di sorpresa con una rivelazione che, secondo alcuni, potrebbe avere il retrogusto di uno scherzo.

L’attrice si è detta certa di aver ricevuto una telefonata dal Presidente del Consiglio Conte, e ne ha parlato ai microfoni del programma senza nascondere una nota di grande entusiasmo.

Al centro dell’intervista, la sua decisione di avviare uno sciopero della fame per sostenere le categorie in difficoltà e chiedere un incontro con il premier “per esporgli priorità ed esigenze” di autonomi e artisti in questo momento di emergenza Covid.

Ieri mi è successa una cosa bellissima.

Mi arriva una chiamata e dall’altra parte un uomo mi dice: sono Giuseppe Conte. ‘Sono veramente io’, continuava a dirmi’. Io pensavo fosse uno scherzo e mi ha dato il numero del centralino di Palazzo Chigi dove chiamarlo: ho chiamato ed era veramente lui (…). È stato emozionante, bellissimo, per una volta ho pensato che la politica avesse ritrovato un volto umano (…). Gli ho detto che noi autonomi abbiamo dei problemi insostenibili e gli ho proposto di trovare insieme una soluzione possibile per tutti“.

Il premier mi ha chiesto un favore

La questione della telefonata che le sarebbe arrivata direttamente dal premier ha suscitato grande curiosità nei conduttori, che hanno provato ad approfondire il contenuto del dialogo che l’attrice sostiene di aver avviato con Conte.

In realtà ieri lui mi ha chiesto un favore, non vi dico quale, ma un favore che gli ho già fatto. Ora sono sicura che lui ricambierà il favore a me, perché è un uomo d’onore“.

“Mi ha parlato dell’amore che ha per la gente e per il suo lavoro”, ha aggiunto la Milo, sostenendo che il premier si sarebbe impegnato “non solo per la categoria che rappresento, ma per tutti gli italiani”.

Gli ho espresso la mia gratitudine. Mi è sembrato una persona serena, come tutte le persone che hanno la consapevolezza di compiere il loro dovere. (…) L’ho trovato fantastico“.

Secondo quanto dichiarato dall’attrice, il premier le avrebbe espresso il suo parere contrario alla protesta che aveva deciso di portare avanti: “Mi ha detto che non sopportava l’idea che io facessi lo sciopero della fame, ha cercato il mio numero presso la redazione di Barbara d’Urso. Ho capito davvero la sua umanità“.

Ai conduttori, infine, ha confermato: “Ho smesso lo sciopero della fame per un po’“.