michele bravi ad amici speciali

Michele Bravi torna ad esibirsi, dopo un lungo periodo di buio dovuto all’incidente che lo ha visto coinvolto e in cui perse la vita un motociclista di 58 anni. Per farlo Michele Bravi ha scelto il palco di Amici Speciali, con Maria De Filippi che gli ha “teso la mano”.

Nonostante i dolorosi trascorsi di cui sente ancora le pesanti conseguenze, il percorso di Michele Bravi ad Amici Speciali lo ha portato alla semifinale. Così nel corso dell’ultima puntata il giovante cantante scoperto da X Facator ha voluto parlare al pubblico a cuore aperto, spiegando cosa l’ha spinto a tornare sulla scena dopo il dramma.

Il discorso di Michele Bravi ad Amici

Accusato di omicidio stradale dopo l’incidente e giunto al patteggiamento, l’incidente ha segnato per sempre la vita di Michele Bravi. Il cantante prova a spiegarlo durante un lungo discorso ad Amici, in cui rivela anche cosa lo ha spinto a tornare a cantare. “Quando vivi un trauma succedono tante cose dentro di te” spiega Bravi. “Una delle sfide più grandi per me è stato abituarsi al silenzio, quello che mi avvolgeva completamente.

Io non riuscivo a sentire gli altri. Abituarsi all’assenza di suono, per me che ho sempre lavorato con il suono, è stato molto difficile. Io ho avuto la fortuna di non essere mai stato solo”.

Poi Michele Bravi ha realizzato che chiudersi in quel silenzio non sarebbe servito a nulla, se non a peggiorare le cose. “Ho capito che il dolore non ha senso. Ma quando due dolori si incontrano e si confrontano, la potenza che quella cosa può far nascere è infinita. L’unico modo era ritornare qui, adesso.

Esiste un modo per ritornare alla realtà: era la musica la soluzione a quel silenzio. La voglia di fare del bene è più forte della paura. Se ora parlo è solo per questo“. La musica è stata per Michele Bravi l’unica salvezza e forse ancora oggi rappresenta quell’ancora alla realtà dalla quale ci si sente irrimediabilmente distaccati dopo un dramma simile.

La risposa di Maria De Filippi

È stato in quel momento che Maria De Filippi ha sentito il dovere di intervenire, raccontando al pubblico il loro primo incontro.

Ci siamo sentiti su Whatsapp. Mi hai scritto un messaggio lungo, educatissimo, ed era un messaggio in punta di piedi, non eri invadente. Mi ha fatto capire: ‘Se mi tendi la mano, sono contento’. Poi ci siamo incontrati”. Prosegue la conduttrice: “Abbiamo parlato di questo silenzio che è durato tanto, della tua paura delle telecamere, del confronto col pubblico, della paura di cantare canzoni e sentirsi dire determinate cose. Mi sembra che adesso questo mostro del silenzio lo hai affrontatodice orgogliosa Maria rivolgendosi a Michele.

Allora Bravi ha voluto ringraziare queen Mary con poche parole: ” Io non amo molto parlare, preferisco cantare.

Ma una cosa la devo dire. Se io penso a me l’anno scorso, in questo preciso giorno, c’era solo il silenzio. Tu sei stata la prima persona che mi ha chiesto di cantare quando tutti mi dicevano ‘come stai?’. Io qui per la prima volta riesco veramente rispondere a questa domanda. Devo ringraziarti tantissimo te e i miei colleghi che mi hanno aiutato tanto a tornare qua sopra“. Ora Michele Bravi è pronto a cantare di nuovo: da poco è uscito il suo ultimo singolo La Vita Breve dei Coriandoli e a breve anche il nuovo album, La Geografia del Buio.

Approfondisci

Michele Bravi e il tragico incidente: dopo 6 mesi il cantante rompe il silenzio

La rinascita di Michele Bravi: “Il gesto che ha cambiato la mia vita”