Operatore sanitario con protezioni per il Coronavirus

L’Italia continua la sua lenta ripresa e lotta contro l’emergenza Coronavirus, con cui conviviamo ormai da più di tre mesi. La fine della pandemia, guardando anche ai numeri del Covid-19 nel mondo (raggiunti i 7 milioni di casi), sembra lontana, ma sul suolo italiano i numeri sembrano sotto controllo. L’allerta comunque resta massima, come testimonia un nuovo focolaio trovato a Roma.

Focolaio a Roma, cordone attorno all’ospedale

Nella giornata di oggi è infatti uscita la notizia di 35 casi “riferibili al focolaio dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma“, stando a quanto detto dall’Assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

Una situazione che sarebbe stata identificata e per la quale sarebbero state prese precauzioni, con circa 700 tamponi a pazienti, operatori e altre persone.

Inoltre, viene riferito, l’indagine epidemiologica riguarderà inizialmente chi è stato in contatto con l’ospedale nelle ultime 3 settimane: gli interessati potranno essere contattati dall’ASL per un controllo. Il presidio è stato chiuso e la zona è sottoposta a cordone sanitario, si apprende.

Post della Regione Lazio sul focolaio a Roma
Post della Regione Lazio sul focolaio a Roma

Il bollettino del 7 giugno 2020

Puntuale è arrivato anche l’aggiornamento sui numeri del Coronavirus in Italia, per domenica 7 giugno 2020.

Sono calati ancora i numeri dei nuovi contagi, +197 ad oggi. Particolarmente significativo che il 60% sia in Lombardia. Il totale dei contagi in Italia sale così a 234.998, ma va segnalato un nuovo calo degli attualmente positivi, che scende a 35.262 (-615 rispetto a ieri); +759 i guariti (e -6 pazienti in terapia intensiva, col totale che sale così a 165.873 Da segnalare purtroppo anche i nuovi morti: +53, che porta il totale a 33.899.

Sale anche il numero di Regioni che sembrano al momento fuori dall’emergenza: per la Protezione Civile, non ci sono stati nuovi casi in 6 Regioni, ossia Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Molise, Puglia e Sardegna. Inoltre, sarebbero 10 le Regioni senza nuovi morti: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Molise, Sardegna, Trentino Alto Adige, Umbria e Valle d’Aosta.

La situazione nel mondo

Se in Italia si inizia a tirare il fiato, visto il continuo miglioramento dei numeri, non si può dire altrettanto per il resto del mondo. Nel mondo sono state superate le 400.000 vittime da Covid-19 e quasi 7 milioni di casi.

Inoltre, riporta la CNN citando i dati della Johns Hopkins University, ci sarebbero almeno 100.000 casi nuovi ogni giorno. Una pandemia che in alcuni Stati sembra ancora ben lontana dall’essere contenuta e debellata. In Brasile, per esempio, le fonti riportano che il governo non starebbe più fornendo un numero totale dell’emergenza, ma solo i giornalieri, aumentando i dubbi sulla veridicità degli stessi.

Approfondisci

TUTTO sul CORONAVIRUS

Coronavirus, Locatelli e Capua ottimisti ma invitano alla prudenza: “Non è ancora finita”

Rubavano e rivendevano materiale sanitario per le terapie intensive: “Ci compriamo la borsa Prada”