Primo piano di Maurizio Costanzo

Il dolce ricordo dei genitori commuove Maurizio Costanzo, che ha rivelato alcuni aneddoti e retroscena della sua esistenza ai microfoni di Io e Te, talk condotto da Pierluigi Diaco. Il celebre giornalista e conduttore non ha nascosto la sua più intima speranza, svelando qualcosa di inedito al pubblico.

Maurizio Costanzo: il ricordo commovente dei genitori

Maurizio Costanzo visibilmente commosso nel ricordo dei genitori, che spera di incontrare dopo la morte: è questo uno dei passaggi chiave dell’intervista rilasciata dal conduttore a Pierluigi Diaco, nel programma Rai Io e Te.

Il giornalista ha ricalcato i contorni della sua esistenza tra carriera e vita privata, offrendo al pubblico e al padrone di casa alcune sfumature inedite del suo percorso.

Una di queste è legata proprio al rapporto con la sua famiglia d’origine, che ha raccontato con una nota di velata emozione rispondendo a una domanda sul suo approccio alla fede: “Io, come tutte le persone non giovanissime, ho un forte legame mentale con i miei genitori. Se io devo pensare a un ‘altrove’, penso a un ‘altrove’ dove ci sono mio padre e mia madre“.

Il matrimonio con Maria De Filippi

Nel corso della stessa intervista, Maurizio Costanzo ha parlato anche del suo matrimonio con Maria De Filippi, il quarto per lui dopo le unioni con Lori Sammartino, Flaminia Morandi e Marta Flavi.

Della conduttrice di Amici, sua compagna di vita da oltre 20 anni, ha tracciato un dolcissimo ritratto davanti alle telecamere di Io e Te: “Sono molto felice di aver incontrato Maria. Io mi sono sposato 4 volte, ci sarà un motivo per cui da 25 anni sto con lei“.

La coppia si è sposata nel 1995 e il prossimo 28 agosto festeggerà il 25° anniversario di nozze. Maurizio Costanzo, già padre di due figli, Camilla e Saverio Costanzo, avuti dal secondo matrimonio, insieme alla De Filippi ha adottato Gabriele.

L’aneddoto sulla solitudine

Lo storico conduttore del Maurizio Costanzo Show ha parlato anche di un retroscena della sua vita professionale e personale che nessuno, finora, conosceva.

Nel suo racconto del periodo di solitudine sperimentato intorno alla metà degli anni ’80, quando a “salvarlo” sarebbe stata una persona a lui molto cara: “Se io ho superato la solitudine, lo devo a una telefonata di un ex presidente della Rai, Sergio Zavoli, che mi chiamò e mi disse ‘La finisci di fare l’ambasciatore a San Marino?’, per dirmi di smettere di stare isolato.

Tutta la vita ringrazierò Sergio Zavoli per quella telefonata“.

Approfondisci

Maurizio Costanzo in onda con un nuovo programma

Maurizio Costanzo e la quarantena con Maria De Filippi