Una bambina seduta a terra nello sporco

Dalla provincia di Avellino arriva una drammatica storia che ha per sfortunati protagonisti 4 bambini, tutti minori di 12 anni. Stando a quanto riportato dalle fonti locali, vivevano in una casa pesantemente segnata dal degrado, tra rifiuti della spazzatura e cibo marcio. Dopo la scoperta, la Polizia Municipale ha provveduto a salvarli da quella situazione.

A casa da inizio pandemia, in mezzo ai rifiuti

A riportare la vicenda è il quotidiano locale Ottopagine: il tutto è stato scoperto a Ariano Irpino. Qui vivono 4 bambini, il più grande di appena 12 anni, assieme alla madre.

Come riportato, nessuno aveva più visto i bambini da marzo, da quando cioè anche nella zona sono state chiuse le scuole a causa dell’emergenza Coronavirus. Nessuna notizia invece del padre, ma quello che si sa è che la Polizia Locale è stata allertata da una segnalazione, che riportava odori terribilmente molesti provenire dall’appartamento.

Al loro arrivo, il luogotenente Anna Villani e il maresciallo Alessandro Rossi hanno fatto la scoperta al limite del rivoltante.

Sommersi da rifiuti e cibo putrefatto

Come dichiarato dalla Villani a TGCom24, la madre dei ragazzi non avrebbe voluto aprire la porta, perchè la casa sarebbe stata un po’ sporca.

Oltre la soglia, però, gli agenti hanno potuto constatare una verità ben peggiore. La casa, viene riferito, era colma di rifiuti di ogni genere: spazzatura in tutte le stanze, con pile che avrebbero raggiunto anche il metro di altezza. A colpire particolarmente, sarebbe stato del cibo oltre il marcio, bensì putrefatto: piatti di pasta ormai neri, carne avariata e altri segni di degrado igienico-sanitario che, secondo le stime, andrebbe avanti da almeno 2 anni.

Ottopagine riporta che i 4 figli erano su un letto, sotto un lenzuolo, anch’esso ricoperto di spazzatura. Una volta trovati, si è attivato il Piano di Zona Sociale.

Bambini tolti alla famiglia, indaga la Procura

I 4 bambini sono stati affidati ad una struttura protetta, riportano le fonti. Sul caso, si è attivata la Procura di Benevento e il Tribunale dei Minori. A prima vista, sembra che nessuno dei figli abbia segni di violenza esteriore.

Il disturbo da accumulo, anche detto accumulo patologico seriale, è una condizione seria che può portare a situazioni di disagio, problemi di salute e in alcuni gravi casi di cronaca anche alla morte.

Una condizione da trattare, ma soprattutto da cui trarre in salvo, per il loro bene, 4 bambini.