uomo ospedale

Ad aprile Anna Atzeni, di Roma, ha perso suo marito Carlo. Un tumore gliel’ha portato via nel giro di una settimana, in piena tempesta Covid e senza dare a lei (per le norme di sicurezza anti contagio) la possibilità di stargli accanto.

Oggi, Anna cerca disperatamente di contattare un infermiere che la chiamò, il giorno della morte del marito, per permettere ai due di dirsi addio. Anna vuole infatti ringraziare l’uomo che ha permesso ai due di salutarsi per l’ultima volta.

L’ultimo “ciao” tra marito e moglie

L’annuncio appare sotto forma di cartello appeso al policlinico Casilino di Roma: “Cerco per ringraziare l’infermiere che la sera del 6 aprile 2020 si è trovato ad accudire per la notte il paziente Carlo Civetti nel reparto di medicina, III piano, stanza 9, letto 34.

L’infermiere ha effettuato una telefonata richiesta dal paziente con il cellulare del paziente stesso alle 19.23. Un VERO DONO perché è stato l’ultimo flebile “CIAO” tra MARITO e MOGLIE. Prego l’infermiere di contattarmi al cellulare 360356163”.

annuncio-anna-atzeni
L’annuncio affisso all’ospedale, ripubblicato e condiviso sui social

Aveva scoperto un tumore fulminante

Anna Atzeni ha poi raccontato a Fanpage gli ultimi giorni di suo marito: “Eravamo alle terme per trascorrere una giornata di relax, Carlo aveva mangiato e si è sentito male.

Abbiamo subito pensato al Covid, ma il tampone è risultato negativo, mentre dalla Tac è emersa la presenza inaspettata del tumore, che non aveva dato prima d’ora alcun preavviso”.

Oggi, nel dolore più immenso di una perdita improvvisa vissuta nell’obbligo di essere distanti, la gratitudine verso chi si è impegnato per permettere l’ultimo addio è enorme, coem spiega la donna a Fanpage: “Grazie a lui, l’ho salutato per l’ultima volta prima che morisse.

 È un angelo e voglio ringraziarlo personalmente. Non potrò mai dimenticare quello che ha fatto“.