volante della polizia

Tragica la notizia che si apprende da fonti estere, circa un gravissimo e mortale incidente occorso pochi giorni fa a Bristol, cittadina del Tennessee. Qui, un bambino di 4 anni ha sparato e ucciso il fratellino più piccolo: la dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti.

Spara e uccide il fratellino di 2 anni

A riportare la notizia sono numerose fonti locali statunitense e dello Stato del Tennessee. Qui, nella cittadina della contea di Sullivan Bristol (omonima della cittadina inglese), si è consumata una tragedia domestica che purtroppo non è nuova alle cronache del paese americano.

Un bambino di 4 anni, di cui non è stato diffuso il nome per motivi di privacy sua e della famiglia, ha sparato al fratellino di 2. Una dinamica ancora da chiarire, ma le fonti riportano che entrambi i genitori fossero in casa al momento della tragedia.

Morto il bambino, si indaga sulla dinamica

Il piccolo di appena 2 anni non ce l’ha fatta: portato d’urgenza al Bristol Regional Medical Center nella notte di sabato 11 luglio, il bambino è morto a seguito della ferita d’arma da fuoco.

Come riportato dall’Associated Press, la polizia di Bristol ha inoltre dichiarato che il bambino è morto prima dell’arrivo degli agenti.

Agli stessi ora il compito di far luce sulla vicenda, l’ennesima nel Paese in cui la facile reperibilità di armi da fuoco ha spesso portato ai troppo celebri e macabri mass shooting e a incidenti domestici del genere. Nel caso del bimbo di 4 anni che ha sparato al fratellino, viene riferito che entrambi i genitori fossero in casa in quel momento: ignota invece al momento la dinamica che ha portato il bambino ad impugnare l’arma, sprovvista della sicura che avrebbe evitato la tragedia.

Al momento, il caso viene riportato come una morte accidentale, ma andranno chiarite le responsabilità dei genitori nella vicenda.

Approfondisci

Usa, bambino di 3 anni spara al padre con la pistola trovata in casa