Claudia Gerini in primo piano

L’autunno di Rai3 si prepara a ricominciare nel segno delle donne Illuminate. Con la definizione dei nuovi palinsesti Rai è ormai chiaro e noto a tutti cosa dovremo attenderci in futuro dalla Rete che in agenda ha segnato a settembre l’appuntamento con la docu-serie dedicata a donne che hanno segnato epoche, ridefinito la libertà stessa della donna. A lasciar correre qualche dettaglio su una delle puntate che verranno mandate in onda, quella dedicata all’estro geniale e sofferente della poetessa Alda Merini, è Claudia Gerini.

Illuminate: la docu-serie sulle donne che hanno scritto la libertà

Non entrerà nel ruolo diretto, come è solita fare da attrice, ma prenderà per mano i telespettatori guidandoli passo passo nella vita, negli amori e nei naufragi dell’anima di Alda Merini.

Un ruolo nuovo e diverso per Claudia Gerini, l’attrice scelta come un Virgilio contemporaneo. Raccontatasi sulle pagine de Il Corriere della Sera, l’attrice commenta l’immensa mole di lavoro fatta per riuscire a cogliere la mente della poetessa, solamente una delle tante protagoniste della docu-serie.

Claudia Gerini è Alda Merini: “Rischiavi di finire internata

Un tempo una donna era più esposta a essere giudicata.

Se non eri conforme a quello che la società stabiliva, se facevi una scenata a tuo marito, rischiavi di finire internata – commenta la Gerini in riferimento alla sua Alda Merini – A me sarebbe successo almeno tre o quattro volte: momenti in cui non mi sono trattenuta e mi sono lasciata andare alla rabbia“. Un vissuto doloroso quello della poetessa fatto di rinunce e sconfitte, la più grande: l’internamento in manicomio, luogo in cui venne del tutto privata della libertà.

Mi ha colpito questa connessione con l’essenziale della vita, il dolore che ha attraversato, eppure la sua grande saggezza; una vitale gioia di vivere nonostante le vessazioni psicologiche del manicomio; un attaccamento viscerale alle bellezze della vita“, aggiunge sempre la Gerini.

Come dicevamo, la docu-serie porterà però in scena non solo la Merini: a reinventarsi traghettatrici di spettatori saranno Lucia Mascino, chiamata a raccontare in maniera biografica la vita di Sandra Mondaini; Serena Autieri per Renata Tebaldi e Matilde Gioli per Gae Aulenti.

Approfondisci

TUTTO SU CLAUDIA GERINI

Andrea Preti: tutti gli amori del modello da Flavia Pennetta a Claudia Gerini

Claudia Gerini innamorata pazza del suo Simon: “Mi ha colpito la dolcezza”