giuliana de sio

Tra le migliaia di persone che hanno vissuto l’incubo del Covid, quest’anno, c’è anche l’attrice Giuliana De Sio, che solo ora ha raccontato la grave situazione in cui si è trovata lo scorso marzo.

Giuliana De Sio ha raccontato la sua atroce esperienza con il coronavirus durante l’ultima puntata di Insonnia, il programma di Maurizio Costanzo.

La diagnosi di coronavirus a marzo

L’attrice si sarebbe ammalata mentre era in tournée teatrale: le sue condizioni si sono dimostrate gravi fin da subito e l’attrice è stata ricoverata allo Spallanzani, a Roma, dove è stata messa in isolamento.

In realtà, De Sio era malata da febbraio, ovvero da quando era spuntata una strana febbre.

Lei stessa ha raccontato la difficoltà enorme di superare questo periodo:È stata un’esperienza molto traumatica, ma ne sono uscita bene. L’ho superato molto bene grazie alla forza della mia testa. Ho avuto più paura dell’intrappolamento che di morire, anche se stavo rischiando. Ma la mia paranoia era quella di stare chiusa”.

Giuliana De Sio ed il dramma dell’isolamento

L’isolamento ha infatti messo a dura prova la sua resistenza, aggravata dalle difficoltà respiratorie tipiche della malattia: “L’isolamento è una cosa che non si può immaginare.

Stare chiusi a chiave dentro una stanza da solo, a combattere con un respiro che c’è e non c’è, senza che nessuno possa entrare…”.

Dopo settimane, oggi racconta la sua storia, con il coraggio di dire che la sua è stata un’esperienza al limite: Durante il covid ho cercato di sopravvivere, perché ce l’ho avuto in una forma molto grave”.

Approfondisci:

Giuliana De Sio sorride sui social dopo il coronavirus: “Sforzo di volontà”

Coronavirus, Giuliana De Sio è guarita: “La più grande prova della mia vita”

Giuliana De Sio torna a casa dopo il ricovero: “Dal Coronavirus si esce”