Red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia

Nonostante l’emergenza Coronavirus, nel 2020 si terrà comunque la Mostra del Cinema di Venezia. Un evento imperdibile per gli appassionati di cinema, mai come ora in crisi. Sono state annunciate oggi le giurie della Mostra di Venezia e anche tutti i film in concorso nelle varie categorie. Spiccano tanti nomi, ma anche un generale programma più cinefilo, poco “hollywoodiano”.

Tutto sulla Mostra di Venezia 2020

Sarà diversa, più piccola, meno affollata ma nondimeno ci sarà. Quando settimane fa il direttore Barbera ha confermato la Mostra di Venezia dedicata all’arte cinematografica, c’è stata subito tanta curiosità su che tipo di programma sarebbe uscito.

Inevitabilmente gli accrediti saranno molti meno, per evitare il più possibile gli assembramenti, con buona pace dei red carpet e delle ore sotto il sole per un autografo.

La Mostra d’arte cinematografica di Venezia si terrà dal 2 al 12 settembre. Quest’oggi sono state rivelate le numerose giurie che compongono la Mostra: grandi nomi, decisamente più grandi dei film chiamati a giudicare.

Le giurie della Mostra del cinema di Venezia 2020

Già annunciata da tempo la madrina di Venezia 2020: sarà l’attrice Anna Foglietta, che avremmo dovuto vedere al cinema nel nuovo film di Verdone.

Sue le chiavi della Mostra, mentre il ruolo di Presidente della Giuria del Concorso è andato all’attrice Cate Blanchett. Un ruolo importante, per il secondo anno di fila andato ad una donna e artista di altro profilo (nel 2019 fu presieduta da Lucrecia Martel). Assieme alla Blanchett, la Giuria più importante di Venezia sarà composta da altre 3 donne: le registe Joanna Hogg e Veronika Franz e l’attrice Ludivine Sagnier. Gli altri giurati saranno Nicola Lagioia, direttore del Salone del Libro di Torino, il regista romeno Cristi Puiu e il tedesco Christian Petzold.

A loro il compito di assegnare il Leone d’Oro e gli altri premi della Mostra: l’anno scorso a trionfare fu a sorpresa Joker, il primo cinecomic a vincere un premio del genere.

I film in concorso a Venezia 2020

Non sarà una Mostra a stelle e strisce, però. La pandemia ha costretto il cinema americano a pesanti rinvi e così dal catalogo di Venezia 2020 manca gran parte del cinema anglosassone e francese. Tra i film in Concorso Ufficiale spiccano 4 italiani in gara: Le sorelle Macaluso di Emma Dante, Miss Marx di Suanna Nicchiarelli, Padrenostro di Claudio Noce e Notturno di Gianfranco Rosi, con Pierfrancesco Favino.

Poi tanto cinema molto autoriale, tra Amos Gitai e nomi conosciuti dai cinefili, meno dal panorama cosiddetto mainstream del cinema. Spazio all’Italia però anche nella sezione Orizzonti, con il primo film da regista di Pietro Castellitto, che presto vestirà anche i panni di Francesco Totti. Presente anche Jasmine Trinca, col suo corto Being My Mum.

Le giurie delle altre sezioni, da Orizzonti alla VR

La Mostra del Cinema ha tante selezioni varie, che permettono una buona panoramica del cinema mondiale, dal più al meno autoriale e commerciale.

Per questo sono state formate anche altre giurie, così composte:

  • Giura della sezione Orizzonti: Claire Denis (Presidente), Oskar Alegria, l’italiana Francesca Comencini, Katriel Schory e Christine Vachon.
  • Giuria Opera Prima – Leone del Futuro: Claudio Giovannesi (Presidente), Remi Bonhomme, Dora Bouchoucha.
  • Giuria della sezione Venice Virtual Reality: Celine Tricart (Presidente), Asif Kapadia ma soprattutto Hideo Kojima, celebre autore di videogiochi come Metal Gear Solid.

Una Mostra diversa, forse di minore appeal commerciale, ma tutta da scoprire grazie a tanti nomi e film interessanti.

Approfondisci

Coronavirus, preoccupazione per il sindaco di Venezia: “La città è in ginocchio”