volante dei carabinieri

Ha ospitato i 3 turisti tedeschi senza chiedere soldi in cambio, ma chiedendo di poter essere ospitato da loro, qualora avesse deciso di fare un viaggio in Germania. Invece, li ha narcotizzati e poi stuprati -o tentato di stuprarli- nel sonno.

È la drammatica vicenda accaduta a Roma, in zona Piazza Re, ai danni di 3 ragazzi -di cui uno minorenne, a quanto pare- e che ha portato all’arresto di un uomo di 39 anni.

Contattati tramite un app

Si erano conosciuti tramite un app per viaggiatori i 3 giovani turisti e l’uomo di 39 anni residente a Roma.

Lui non aveva chiesto soldi ed aveva messo a loro disposizione una camera e degli ambienti comuni come bagno e cucina.

Drogati con il sonnifero a cena

La sera, l’uomo avrebbe preparato la cena ai 3 ragazzi, somministrandogli però di nascosto del sonnifero. Subito dopo ovviamente i 3 sarebbero stati colti alla sprovvista da una forte spossatezza, e sarebbero andati a letto: a quel punto l’uomo avrebbe approfittato della loro mancanza di sensi per violentarli.

Uno dei ragazzi si è svegliato

L’uomo sarebbe però stato colto sul fatto da uno dei 3 ragazzi che si è inaspettatamente svegliato ed ha visto la scena della violenza.

A quel punto è fortunatamente riuscito a telefonare ed avvertire le autorità, che si sono mosse immediatamente.

Le fonti non riportano una dinamica chiarissima, in quanto non è chiaro se tutti e 3 i ragazzi siano stati molestati, e se colui che ha dato l’allarme abbia colto il 39enne in flagrante mentre abusava proprio di lui.

Ora, l’uomo è accusato di violenza sessuale con aggravante di uso di medicinali.

Violenza sessuale ai danni di una turista

Si tratta del secondo caso di violenza ai danni di turisti di questi giorni: Il 29 luglio, a Soverato, un 17enne è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale, lesioni ed atti osceni ai danni di una turista straniera, che sarebbe stata costretta a subire un rapporto sessuale.

A dare l’allarme sarebbe stata un’amica della ragazza, anch’essa approcciata dal giovane.