Tuta anti-covid in aeroporto in Italia

L’emergenza Coronavirus in Italia ha fatto segnare nuovi casi e decessi anche nella giornata di oggi, 4 agosto 2020. Tendenza invertita rispetto alla giornata di ieri, quando erano calati i nuovi contagi ed aumentati i morti. Oggi, invece, i morti sono tornati vicino al minimo storico. Tutto questo mentre l’Istat fa sapere che i dati reali della pandemia sarebbero ben altri.

Coronavirus Italia, il bollettino del 4 agosto

Dai numeri diffusi dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, si apprende che il totale dei positivi al virus in Italia oggi è di 12.482: rispetto alla giornata di ieri, si sono registrati 190 nuovi casi.

La Lombardia torna a essere la Regione più colpita con 44 casi, seguita dai 42 dell’Emilia Romagna e dai 20 del Veneto. Solo tre Regioni hanno avuto 0 nuovi casi: Valle d’Aosta, Molise e Calabria.

Il numero dei nuovi casi è di poco superiore ai guariti, che oggi sono 177 per un totale in Italia di 200.766. Il numero dei morti da Coronavirus in Italia invece è quasi ai minimi storici dall’inizio dell’emergenza: 5 decessi quest’oggi, che porta il totale a 35.171.

Lo studio dell’Istat sui contagi reali

I numeri del bollettino dicono chiaro e tondo che la situazione in Italia è sotto controllo, ma non risolta. Ieri, tuttavia, è stato diffuso uno studio realizzato dall’Istat e dal Ministero della Salute, i primi risultati dell’indagine sierologica su un campione della popolazione. Dai primi risultati emersi, non definitivi, in Italia si sarebbe contagiato quasi 1 milione e 500 persone: 6 volte tanto i 248 mila casi registrati sinora.

Nello specifico, dalle analisi e dai modelli sarebbe stato contagiato il 2,5% della popolazione in famiglia.

Dati che, se confermati, testimoniano come la reale portata della diffusione del virus in Italia è ben più alta di quella registrata.

In Belgio è arrivata la seconda ondata

Di oggi la notizia che altri paesi stanno già affrontando un ritorno di fiamma, una seconda ondata di Coronavirus. È il caso del Belgio, che ha registrato nell’ultima settimana un aumento dei casi, oltre 500 al giorno. I dati, hanno fatto dire al Presidente del Comitato Scientifico Steven Van Gucht che “È chiaro che è arrivata la seconda ondata di Covid-19“.

Nel caso belga, viene riportato, Van Gucht non ha saputo dire per quanto potrebbe durare e quale potrebbe essere il nuovo picco, ma confida che la seconda ondata non dovrebbe avere conseguenze drammatiche, proprio grazie alle misure messe in atto.

Approfondisci

TUTTO sul Coronavirus

Coronavirus, in Italia i contagiati sono 6 volte di più del totale registrato

Coronavirus: mascherine obbligatorie fino al 15 agosto, ma ci sarà proroga