Romiti evidenza

Il mondo dell’imprenditoria italiana dice addio a Cesare Romiti, storico ex amministratore delegato e Presidente di Fiat.

Cesare Romiti: lo storico amministratore delegato

Cesare Romiti è stato uno degli uomini che ha fatto la storia dell’imprenditoria automobilistica, lavorando fianco a fianco con l’”Avvocato”, Giovanni Agnelli.

Romiti aveva 97 anni: si è spento nella sua casa di Milano.

Cesare Romiti: la carriera in Fiat

Cesare Romiti ha lavorato in Fiat per 25 anni, ovvero fino al 1998, anno in cui gli Agnelli sono usciti dall’azienda. Fece scalpore, al tempo, la cifra di buonuscita che l’azienda corrispose all’imprenditore: 105 miliardi di lire per 25 anni di lavoro e 99 miliardi per il patto di non concorrenza (Romiti non lavorerà più nel settore automobilistico).

In Fiat, Cesare Romiti è stato detentore di un potere quasi assoluto da quando, nel 1998, ricopre sia il ruolo di amministratore delegato che di Presidente, dopo che le banche avevano portato i fratelli Agnelli a passare di mano il potere per convenienze imprenditoriali. Prima, però, Romiti era già amministratore delegato, in una sorta di oligarchia formata all’interno dell’azienda con Umberto Agnelli e, per poco tempo, Carlo De Benedetti.

Dopo la Fiat: Rcs, Impregilo e Accademia

Dopo il 1998 Romiti è stato Presidente di Rcs e poi di Impregilo (società di costruzioni) per poi ricoprire, fino al 2013, il ruolo di Presidente dell’Accademia di Belle Arti.

Vita privata: moglie e figli

Cesare Romiti era sposato dal 1948 con Luigia Gastaldi, morta nel 2001. La coppia ha avuto due figli: Maurizio e Piergiorgio.

Luigia Gastaldi, detta Gina, per tutta la sua vita ha dedicato le sue forze alla famiglia ed anche alle persone meno fortunate: tramite l’associazione Area si è occupata dell’assistenza ai disabili.

I due figli hanno seguito le orme paterne a livello imprenditoriale subentrando, di volta in volta, nelle imprese del padre. Non con effettivo successo: da Impregilo, così come da Aereoporti di Roma e Gemina, l’intera famiglia Romiti viene progressivamente estromessa.