paola perego in primo piano

Paola Perego può tirare un sospiro di sollievo dopo l’agitazione dei giorni passati: Il figlio Riccardo Carnevale, dj a Porto Rotondo, ha fatto il tampone ed è risultato negativo.

L’esigenza del tampone per il ragazzo era nata dopo che, nella struttura in cui aveva lavorato, alcune persone con cui era venuto a contatto avevano scoperto di essere positive. Nei giorni scorsi sia Paola Perego che Lucio Presta avevano denunciato i tempi di attesa per il tampone.

Possibile contagio in un club di Porto Rotondo

L’occasione di un potenziale contagio era avvenuta in un club di Porto Rotondo, dove oltre a Riccardo Carnevale c’era anche Manfredi Allemanno, figlio dell’ex Sindaco della Capitale.

Allemanno aveva già fatto il tampone e sarebbe risultato negativo.

Il racconto di Lucio Presta

Lucio Presta aveva poi raccontato su Facebook l’odissea del tampone: “chiama il medico di base, che ti prescrive tampone, chiama lo Spallanzani per dare dati e chiede che gli venga fatto un tampone. Risposta: la chiamiamo noi e non si sente più nessuno”. Solo l’insistenza del ragazzo avrebbe portato al tampone: “Allora richiama e gli dicono vada in fila Drive in più vicino per fare tampone.

Eseguo con mascherina e protezioni individuali, sei ore di fila in auto ed eccoci tocca a lui, ma sono le 20, devono chiudere, torni domani, anzi lei non dovrebbe uscire di casa perché potenziale positivo, lui replica ma io ho chiamato e mi hanno detto di venire qui, ok va bene torni domani mattina alle 8.30”.

Tampone risultato negativo

A distanza di giorni il tampone è risultato negativo, con grande sollievo di Riccardo Carnevale e di tutta la famiglia. È stato proprio il ragazzo a comunicarlo sui social, come riporta il Fatto Quotidiano: “Ringrazio il personale medico”.

Approfondisci:

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Paola Perego, la rinascita dopo 30 anni di lotta contro gli attacchi di panico